Caso Eligia: strani movimenti bancari. Indagano gli inquirenti

Pare che, mentre si stavano svolgendo i funerali di Eligia, l’uomo fosse intento a fare delle sospette operazioni in banca…

Siracusa, 20 ottobre 2015 – Continuano le indagini sul caso Eligia Ardita, la giovane infermiera uccisa dal marito, insieme alla piccola che portava in grembo. Gli inquirenti si stanno soffermando su alcuni dettagli intorno alla figura di Christian Leonardi, marito di Eligia, reo confesseo dell’omicidio della moglie e della piccola Giulia. Gli inquirenti si sarebbero soffermati, in particolare, su presunti movimenti bancari sospetti compiuti dall’uomo. A parlarne lo stesso Agatino Ardita, ieri ospite di Pomeriggio 5, il programma di Barbara D’Urso.

Due gli episodi sotto la lente di ingrandimento della Procura: il primo è un versamento bancario di 27mila euro effettuato non in un giorno qualunque, bensì la mattina del 2 febbraio, mentre era in corso il funerale di Eligia e della figlioletta. Oltre che per la mancanza di delicatezza dell’uomo durante un momento come quello, colpisce gli inquirenti il fatto che, all’epoca dell’omicidio, Christian era disoccupato e non godeva di alcun sussidio economico. Lui disse di averli ricevuti da parenti e amici come contributo per le spese dei funerali, ma il signor Ardita avrebbe smentito: “Il denaro per i funerali, 4mila euro, lo custodivo io. Christian mente”. Quindi da dove vengono quei soldi? E perchè tanta sollecitudine per versarli in banca?

Il secondo episodio  sospetto riguarda un bonifico bancario di 10mila euro effettuato il 21 aprile da Christian Leonardi a favore dell’avvocato Scuderi – il legale che lo difende – proprio due giorni dopo avergli conferito l’incarico. Causale del versamento “rimborso prestito”. Ma anche qui qualcosa puzza ad Agatino Ardita, il quale avrebbe ribadito che Eligia non conosceva l’avvocato Scuderi né aveva mai chiesto un prestito a chicchessia. “Abbiamo chiesto agli inquirenti di accertare quando e perchè l’avvocato avrebbe prestato a Christian una simile somma”, avrebbe detto.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.