|VIDEO| Al via la IV edizione di Documentaria Noto

Noto, 4 novembre 2016 – La conferenza stampa di venerdì scorso, svoltasi allo spazio Emeroteca della Biblioteca Comunale “Principe di Villadorata” di Noto, ha di fatto dato il via ufficiale alla IV edizione di DocumentariaNoto che si terrà dall’11 al 20 novembre.

In tanti erano presenti per scoprire le novità di quest’anno illustrate nei dettagli dalla Direzione Artistica del Festival: Licia Castoro, Francesco Di Martino, Giuseppe Portuesi e Francesco Valvo, insieme con l’Assessore alla Cultura di Noto, Sabina Pangallo.

L’Assessore ha portato i saluti dell’Amministrazione ribadendo il forte impegno delle Istituzioni nei confronti di eventi come questo che portano lustro alla proposta culturale della Città sotto diversi punti di vista. Aspetti ancor più compresi man mano che si entrava nei dettagli di un’edizione, la IV, che si preannuncia ricca ed interessante. I 12 film selezionati per il Concorso Panorami, tutti in programma al Teatro Comunale “Tina di Lorenzo” nelle tre serate dei due weekend, con i tre premi che verranno assegnati da una giuria d’alta qualità, Miglior Regia, Miglior Montaggio, Miglior Fotografia, con il Premio del Pubblico e quello della Scuola, e gli 8 di Visioni Fuori Concorso, proiettati nei suggestivi Bassi di Palazzo Ducezio, sono il cuore ed il motore dei dieci giorni pieni di tanto altro. L’attenta platea ha così scoperto che quest’anno si è instaurato un proficuo rapporto di collaborazione con il Festival pugliese “Evò ce esù”, manifestazione interamente dedicata alle minoranze linguistiche, a cui verrà dedicata la giornata di mercoledì 16 novembre, a partire dalle ore 18 all’Emeroteca, e che si concluderà con la proiezione del film Skattome Kannò, storia di vite vissute attorno al fuoco della carbonaia.

Il gemellaggio con il Festival pugliese come novità, mentre confermati con forza i momenti formativi dei workshop presentati, anche questi nel dettaglio: Canecapovolto e Scuola FuoriNorma, con “Spettro Sonoro”; quello di Fotografia documentaria con Simone Donati di TerraProject, altro importante collettivo con cui è stato creato un importante contatto è presente in altre due occasioni: la mostra fotografica nei bassi dell’ex Convitto Ragusa (aperta al pubblico dall’11 al 20 novembre) che verrà inaugurata proprio nel giorno di apertura del Festival, venerdì 11 novembre alle ore 17,30, e la presentazione di Memorandum e Land Inc., lavori editoriali dello stesso Collettivo”. Il terzo momento formativo è frutto di un altro “incontro fortunato” quello con la Società di produzione Indyca Film, con Simone Catania che oltre a portarci un “case study”, promuoverà un incontro “one to one”, ovvero una sorta di lettura critica approfondita a supporto di chi ha un progetto di film documentario e vorrebbe realizzarlo.

I workshop si terranno al C.U.M.O. consolidato e importante partner del Festival.

Cliccando qui è possibile vedere il video  promo.

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.