Uomo ruba in Soprindendenza, poi i carabinieri trovano a casa di un suo parente marijuana, reperti archeologici e una pistola

Siracusa, 5 ottobre 2015 – I Carabinieri della Stazione di Siracusa Ortigia hanno tratto in arresto, nella quasi flagranza del reato di furto aggravato, il siracusano Agostino Ferruccio Giorgio, classe 1988. Il giovane, con un modus operandi già noto ai militari dell’Arma in quanto fatti analoghi si erano già verificati nei pregressi giorni, si è recato all’interno degli uffici della Soprintendenza di Siracusa ove, dopo aver fatto allontanare dall’ufficio un impiegato con lo stratagemma di andare a cercare un funzionario con il quale desiderava parlare, approfittando della sua momentanea assenza iniziava a frugare nella scrivania dell’ufficio asportando il portafoglio. Al suo ritorno, l’impiegato non ha notato né il giovane, né purtroppo il suo portafoglio contenente, oltre ai documenti personali, anche le carte di credito e la somma di 400 euro. Data la similitudine con altri casi, dopo la denuncia i Carabinieri di Ortigia si sono messi alla ricerca dell’arrestato, in seguito reperito presso l’abitazione di un parente, traendolo in arresto in quanto autore del furto (come tale riconosciuto anche dal denunciante), senza però rinvenire la refurtiva. Inoltre, nell’abitazione del parente, i Carabinieri hanno rinvenuto tre piante di marijuana in avanzato stato di maturazione, di altezze variabile tra i 70 ed i 150 cm., diversi cocci di anfore e vasi antichi che saranno sottoposti ad ulteriori perizie, ed una pistola giocattolo priva del tappo rosso. Di tali oggetti si assumeva la responsabilità della detenzione il parente dell’arrestato che veniva pertanto deferito all’Autorità Giudiziaria per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione/impossesso illecito di beni culturali. L’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: