Siracusa: Grienti della Circoscrizione Ortigia critico contro l’amministrazione: “Continua a dimostrare tutta la sua inadeguatezza al ruolo che ricopre”

Le domeniche ecologiche proposte dall’amministrazione comunale non piacciono a Raffaele Grienti della Circoscrizione di Ortigia che le considera una “ripresa” sgradevole.

“Se la scelta dell’amministrazione centrale può essere condivisa in senso lato, è il metodo che lascia a desiderare. Bene provare a ripulire il quartiere dai gas di scarico delle macchine, ma così si penalizzano i residenti, che non potranno circolare liberamente con le proprie auto. Penso a chi torna al mattino presto da un turno di lavoro notturno o a chi deve prendere l’auto, parcheggiata sotto casa, per raggiungere un’altra zona della città – ha dichiarato Grienti – Credo inoltre che una giornata ecologica che si rispetti abbia senso se dura almeno il doppio delle ore. Quella di domenica non migliorerà la qualità dell’aria, ma provocherà soltanto disagi alla cittadinanza. Ho comunque riscontrato la disponibilità al dialogo da parte l’assessore Giuseppe Raimondo, che ho incontrato nei giorni scorsi. Credo che potremo lavorare insieme per individuare soluzioni condivise per migliorare la viabilità in Ortigia. Se il Comune ha a cuore la qualità dell’ambiente, piuttosto, dovrebbe sollecitare le istituzioni regionali e nazionali per la bonifica della zona industriale. – continua ancora in maniera critica Grienti – A proposito di tutela dell’ambiente, come non citare le lacune della raccolta differenziata, che è nata male e sta proseguendo peggio. L’amministrazione centrale è in totale confusione. L’ultima mossa è stata quella del cambio di orario per il conferimento dei rifiuti, che sarà adesso dalle 5 alle 8. E’ assurdo. Un pensionato o comunque chi non ha esigenze di uscire al mattino presto da casa, dovrà cambiare le proprie abitudini perché entro le 8 dovrà portare fuori la spazzatura. Sarebbe stato più giusto prevedere un orario più comodo, come quello delle 9 o 9,30. Di positivo c’è che finalmente che si sta procedendo con i controlli , ma non vedo per strada i 47 volontari del settore ambiente che avrebbero dovuto operare per far rispettare le norme. Il corso che hanno seguito e l’attestato che hanno conseguito forse è servito loro solo per acquisire un titolo in più per eventuali concorsi futuri? Da tutto questo, visti i fatti e i risultati, possiamo tutti dedurre che questa Giunta comunale continua a dimostrare tutta la sua inadeguatezza per guidare una città importante come la nostra”