La Sicilia avrà un registro delle unioni civili. Approvato ddl per le coppie di fatto

Un altro passo avanti verso la civiltà: approvato ieri all’Ars un DDL che permette alle coppie di fatto (etero e omosessuali) di registrarsi presso l’assessorato Regionale alla Famiglia. La Sicilia avrà, così, un registro delle unioni civili. 50 i voti a favore, 5 i contrari e 15 gli astenuti.

“Con la legge sulle unioni civili la Sicilia compie un balzo in avanti sul terreno dei diritti civili”. Lo dice Baldo Gucciardi, presidente del gruppo PD all’Ars, a proposito del voto con il quale l’Assemblea Regione Siciliana ha approvato il disegno di legge “norme contro la discriminazione determinata dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere – istituzione del registro regionale delle unioni civili”.

“La norma approvata  è il frutto di un lavoro condiviso, – continua Gucciardi – il PD, con il suo gruppo parlamentare, ha dato un contributo importante presentando un disegno di legge che è stato in buona parte assorbito dal testo finale. E’ una grande soddisfazione – conclude –  aver aggiunto un tassello di avanzamento civile e democratico al percorso di  sviluppo della nostra  regione”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: