Si è costituito l’uomo accusato ad Augusta di maltrattamenti alla compagna ed alla figlia di quest’ultima

A seguito del protrarsi delle ricerche dell’uomo, iniziate subito dopo i sequestri di armi clandestine, di droga e di veicoli di provenienza furtiva, effettuati all’interno di un garage e di un’autovettura nella disponibilità dello stesso, gli investigatori del Commissariato di Augusta, in collaborazione con i colleghi del Commissariato di Priolo Gargallo, hanno operato il fermo di indiziato di delitto nei confronti di un cittadino di Augusta, di 51 anni, accusato di detenzione illegale di armi clandestine, detenzione di 1 chilogrammo di hashish e 72 grammi di cocaina e di ricettazione di uno scooter, un’autovettura e dei gioielli di provenienza furtiva.

Le indagini erano scaturite, come già comunicato nel mattinale odierno, a seguito di una denuncia di maltrattamenti cui l’uomo sottoponeva la sua compagna e la di lei figlia. L’arrestato, sapendo di essere attivamente ricercato senza soluzione di continuità dalla Polizia di Stato, si consegnava presso i locali del Commissariato di Priolo Gargallo.