Provincia di SiracusaTerzo settore

Università di Messina e Cot insieme per frenare la “fuga dei cervelli”, al via il master in Quality managment

L’ istituto polispecialistico COT di Messina, in sinergia con l’ Università di Messina e la Regione  per dare ai giovani laureati una formazione di alto profilo in linea con le richieste del mercato del lavoro e per frenare la fuga di cervelli.

Si è tenuta, a questa mattina, nell’aula Senato dell’Università di Messina la conferenza stampa di presentazione del Master di I livello in Quality Management nei servizi sanitari – Impresa 4.0. “La collaborazione con i privati – ha detto il rettore Salvatore Cuzzocrea – rappresenta il futuro”. 

L’Istituto clinico polispecialistico COT di Messina, è fra i promotori del Master, destinato prioritariamente (ma non esclusivamente) alla formazione dei giovani assunti attraverso contratto di alto apprendistato.

Il Master é finanziato attraverso l’avviso 5/2018 della Regione Siciliana, mentre le attività formative saranno in capo al Dipartimento di Economia dell’Università di Messina.

Presenti alla conferenza stampa anche la direttrice del Master la professoressa Roberta Salomone che ha annunciato una proroga delle iscrizioni sino a martedì prossimo.

Nel Comitato Tecnico Scientifico siedono, fra gli altri, il dott. Marco Ferlazzo, presidente di COT SpA e l’avv. Ferdinando Croce, capo della Segreteria Tecnica dell’assessorato alla Salute della Regione Siciliana che era presente in sala Senato.

” Questa sinergia con i privati e la collaborazione con la Regione- ha aggiunto il Rettore rappresenta una svolta”. In aula diversi giovani laureati, ingegneri, farmacisti, dottori in scienze infermieristiche, che hanno già ottenuto un contratto di apprendistato dalla Cot e che quindi parteciperanno al Master.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: