Stragi di cani a Siracusa, il presidente di Neapolis Culotti: “una barbarie a cui si può mettere fine”

“Sta diventando quasi un triste bollettino di guerra quello che, ogni settimana, ci raccontano i giornali attraverso la testimonianza delle volontarie e dei volontari di diverse associazioni animaliste siracusane”. A parlare è l’avvocato Giuseppe Culotti, presidente della circoscrizione Neapolis, interessata in queste ultime settimane da diversi episodi di avvelenamento ai danni di cani di quartiere e randagi.
“Gli episodi di Tivoli prima e del Plemmirio poi – continua Culotti – costati la vita a decine di cani indifesi, sono destinati purtroppo a non rimanere isolati se non vengono attuati rimedi concreti da parte dell’Amministrazione Comunale di Siracusa.
Un intervento – prosegue il presidente di Neapolis – che deve essere mirato da una parte al controllo più incisivo sul territorio, anche con l’aiuto della videosorveglianza e di una maggiore presenza di Vigili Urbani, e dall’altra all’attuazione di un piano di seria regolamentazione del fenomeno del randagismo, presente in quelle zone a livelli altissimi ma che in nessun caso può giustificare azioni di natura cruenta, anche se dettate dall’esasperazione dei residenti”.
“Nel ricordare che ho già presentato una querela contro ignoti alla Procura di Siracusa – conclude l’avvocato Culotti – esorto i volontari delle associazioni, i residenti e tutti i cittadini interessati a restare vigili e a segnalare alle autorità ogni attività sospetta riscontrata nelle suddette zone, come la presenza di bocconi di dubbia provenienza o di ciotole di cibo posizionate in maniera insolita. La barbarie infatti può essere sconfitta soltanto dalla civiltà e dal lavoro di squadra”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: