Siracusa: Alfredo Foti nuovo assessore alle Infrastrutture al posto di Liddo Schiavo

La cerimonia del giuramento avvenuta questa mattina. Foti: “Lavorerò nel segno della continuità con i miei predecessori rispondendo con atti concreti alle aspettative dei siracusani”

Siracusa, 1 luglio ‘15 – Alfredo Foti, 42 anni, consigliere comunale del Pd, è il nuovo assessore alle Infrastrutture e urbanistica, Pianificazione territoriale, Tutela del paesaggio, Legalità e trasparenza. Prende il posto di Liddo Schiavo, che si era dimesso ieri. Il giuramento del nuovo componente di Giunta è avvenuto stamattina nelle mani del segretario generale, Danila Costa, alla presenza del sindaco, Giancarlo Garozzo.

Foti è al suo secondo mandato da consigliere comunale e in entrambe le tornate amministrative è stato il candidato più votato del Pd, partito del quale è anche dirigente regionale. È stato per tre volte consigliere di circoscrizione ad Akradina; fino allo scorso marzo è stato per due anni presidente della commissione consiliare Urbanistica. Nel precedente ciclo amministrativo era stato vice presidente delle commissioni Bilancio e Personale.

Il sindaco Garozzo, durante la cerimonia di giuramento, ha ringraziato Liddo Schiavo per la serietà e l’impegno. “Era un avvicendamento previsto nell’ambito degli accordi interni al partito”, ha spiegato, augurando poi buon lavoro al nuovo assessore ed evidenziando l’importanza delle deleghe assegnate.

“Anche nelle veste di presidente della commissione Urbanistica – ha detto Foti – ho acquisito una buona conoscenza della macchina amministrativa, che mi aiuterà nello svolgimento di questo delicato incarico. Ringrazio il sindaco per l’opportunità che mi offre e voglio assolvere all’incarico senza venire meno all’impegno di consigliere comunale. Non intendo fare proclami – ha concluso l’assessore Foti – Lavorerò nel segno della continuità con i miei predecessori rispondendo con atti concreti alle aspettative dei siracusani”.

Con l’Amministrazione in carica, Liddo Schiavo è stato anche assessore alle Politiche sociali. Sotto la sua guida, è stato stilato il nuovo regolamento sugli asili nido ed è stato bandito il nuovo appalto per la loro gestione dopo un lungo periodo di proroghe. È riuscito a far approvare, primo in Sicilia, il nuovo piano di zona sui servizi socio-assistenziali (legge 328) ed è riuscito a intercettare due finanziamenti del Piano di azione e coesione destinato all’infanzia e agli anziani: il primo da 3 milioni, il secondo da 5. Ha realizzato il primo censimento delle case popolari stilando la graduatoria degli aventi diritto; inoltre ha portato nel distretto 48 il progetto Home care premium, a costo zero per il Comune, per l’assistenza di 120 dipendenti pubblici o loro parenti diretti non autosufficienti.

Come assessore alle Infrastrutture, ha lavorato sulle nuove linee guida del piano regolato generale, sullo sblocco del finanziamento per il viadotto di Targia e sulla realizzazione della bretella alternativa che sarà realizzata nei prossimi mesi.

“È stata un’esperienza interessante che mi ha molto gratificato – ha affermato l’ex assessore Schiavo – Ringrazio tutte le persone con le quali ho collaborato a partire dai dirigenti e da funzionari, persone che hanno dato dimostrazione di serietà sul lavoro”.

Redazione

Pubblicità