Rosolini, Corrado Calvo: “Sugli asili nido diamo risposte concrete ai cittadini”

Rosolini (23/03/2016) – “ L’Amministrazione Comunale punta a dare risposte concrete ai cittadini sul fronte dei servizi sociali pubblici. Per cui, assicurare i livelli essenziali delle prestazioni socio-sanitari su tutto il territorio comunale, migliorare il sistema di protezione socio-sanitaria per le aree più deboli, in particolare per l’infanzia e l’adolescenza a rischio, gli anziani, le persone con disabilità fisica,psichica e sensoriale, e più in generale le persone che vivono o sono a rischio di esclusione sociale sono gli obiettivi su cui abbiamo rivolto particola attenzione”.

Lo afferma il Sindaco Calvo a margine dell’incontro promosso dal Distretto Socio Sanitario D46, cui fanno riferimento i Comuni di Noto, Avola, Pachino, Portopalo C.P. e Rosolini.

In virtù proprio alla pianificazione Distrettuale, tre sono i servizi sui quali l’Amministrazione Comunale di Rosolini ha puntato in modo forte: asilo nido, assistenza domiciliare integrata e assistenza domiciliare.

“Il nostro asilo nido comunalePaperopoli” – afferma il Sindaco – grazie ai finanziamenti PAC infanzia ( primo riparto €. 181.907,70) è pronto ad accogliere 29 bambini di età compresa da zero mesi a tre anni e prenderà il via entro la prima decade del prossimo mese di maggio. La ditta “La Garderie”, che già in passato, dal 2001 al 2011, ha gestito con competenza e professionalità i servizi dell’infanzia del nostro Comune, garantirà ai nostri bambini un servizio qualitativamente competitivo e mirato alle esigenze educative di ciascun utente. Il nido sarà aperto per 6 ore al giorno, per 5 giorni settimanali (dal lunedì al venerdì) per 11 mesi nell’arco dell’anno. E’ stato già pubblicato l’avviso in cui sono state specificate le modalità e i requisiti necessari per la presentazione delle richieste di iscrizione”.

Il servizio di assistenza domiciliare integrata, tiene a precisare il Sindaco, è un servizio che non viene erogato autonomamente dai vari Comuni bensì in modo integrato con l’Asp provinciale. Il target è costituito da persone anziane non autosufficienti /autonome o ad elevato rischio di perdita dell’autosufficienza, da persone disabili ed in generale da individui appartenenti a tutte le fasce di età, temporaneamente o permanentemente non autosufficienti. Riferendosi infine, al servizio di assistenza domiciliare, che rientra tra i servizi di cura rivolti agli anziani ultra sessantacinquenni non autosufficienti privi di adeguato supporto familiare che non usufruiscono dell’assistenza domiciliare integrata, il Sindaco sottolinea che questo sarà erogato gratuitamente a quanti in possesso dei requisiti necessari. “ La somma assegnata dal Distretto Socio Sanitario – afferma il Sindaco – pari a €. 114,000,00 permetterà al nostro Comune di garantire il servizio a circa 25 utenti per la durata dei 10 mesi”.

“Il benessere dei cittadini – conclude Calvo – rappresenta l’obiettivo fondamentale per la nostra amministrazione che continua a lavorare negli ambiti del welfare, dei servizi,dell’istruzione, in un progetto unitario che mette in campo tutte le sinergie che consentono di affrontare le varie problematiche. Per noi amministrare vuol dire essere costantemente al servizio della gente con entusiasmo e con la volontà di migliorare le condizioni socio-economiche della nostra comunità” .

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: