Regione: stanziati 5 milioni di euro per pulire i fiumi di sei province

Ventidue interventi urgenti per pulire gli alvei di fiumi e torrenti nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa, e Trapani. Li ha disposti il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci per una cifra che ammonta a oltre cinque milioni di euro. Le priorità sono state individuate dagli uffici del Genio civile, che eseguirà i lavori entro metà dicembre.
«La sicurezza del territorio – evidenzia il presidente Musumeci – è uno degli impegni programmatici del mio governo. Per troppo tempo gli alvei dei corsi d’acqua sono stati abbandonati, senza manutenzione ordinaria, né straordinaria. Dopo anni di incuria e degrado, stiamo intervenendo per recuperare il tempo perduto, eliminando situazioni di pericolo che possono esser causa di sciagure».

In provincia di Agrigento le opere finanziate sono due, per un totale di 767mila euro. Nel Nisseno unico intervento a Caltanissetta, dove con 326 mila euro si provvederà alla pulitura e al ripristino della sezione idraulica di tratti del torrente “Arenella”.
264mila euro andranno ad Enna per la messa in sicurezza dei versanti del torrente Torcicoda.
Cinque i progetti finanziati dalla Regione in provincia di Messina per il ripristino dell’efficienza e della funzionalità idraulica nei Comuni di: Alì Terme e Nizza di Sicilia, Letojanni, Messina, Militello Rosmarino, Santa Lucia del Mela.
Nel Siracusano, con un milione di euro si provvederà al ripristino del regolare deflusso delle acque in sei luoghi dove è stato segnalato un pericolo per la pubblica incolumità.
Con 1,6 milioni di euro, infine, in provincia di Trapani verrà effettuata la pulitura e il miglioramento della funzionalità idraulica di sei fiumi: il Belice, il Fiumefreddo, il Chinisia, il San Barolomeo, il Belice e il Lenzi Baiata. Intervento anche nel torrente Canalotto, a valle del depuratore comunale di Alcamo con 205mila euro.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: