Palazzolo Acreide, disinnescato l’ordigno bellico rinvenuto in C.da Bibbia

 

Si sono concluse alle ore 10.30 di ieri, con esito positivo, le operazioni di brillamento dell’ordigno bellico, risalente al secondo conflitto mondiale rinvenuto in un’area boscata della c.da Bibbia del Comune di Palazzolo Acreide.

Le varie fasi dell’intervento di bonifica dell’area – portato a compimento dal 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo – sono state coordinate dalla Prefettura e vi hanno partecipato uomini e mezzi delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine, del Corpo Forestale della Regione Siciliana, dei Comuni di Palazzolo Acreide e di Canicattini Bagni, dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa Militare, del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, del Dipartimento Regionale della Protezione Civile nonché delle Associazioni di Volontariato di Protezione Civile, di Enel Distribuzione, di Terna S.p.A. e di Snam Rete Gas S.p.a.

Allo scopo di consentire lo svolgimento delle operazioni in condizioni di piena sicurezza, sono stati evacuati gli insediamenti agricoli ed agrituristici presenti in zona, in un raggio di 2.100 metri dal luogo in cui era posizionata la bomba d’aereo ed è stata interdetta la viabilità nell’area interessata, per tutta la durata dell’intervento. Le delicate attività sono state completate senza alcun danno a persone o a beni. 

Pubblicità