Carabinieri di Noto, controlli a tappeto nel fine settimana

Noto (10/10/2016) – Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani. Particolare attenzione è stata riservata ai luoghi di aggregazione di massa, con pattuglie a piedi nei centri storici dei paesi nonché posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie del territorio: nel complesso, da venerdì scorso alla mattinata odierna sono state impiegate, sulle diverse fasce orarie, 35 pattuglie e 70 Carabinieri delle varie Stazioni del territorio e del Nucleo Operativo e Radiomobile al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la popolazione e garantire una risposta rapida e concreta alle varie esigenze rappresentate dalla cittadinanza anche in considerazione della forte ondata di maltempo che ha interessato la provincia nelle ultime 48 ore. Sono altresì stati effettuati mirate verifiche unitamente a personale specializzato ENEL al fine di contrastare il fenomeno del furto di energia elettrica ai danni della rete pubblica.

In sintesi, 142 mezzi e 204 persone controllate, verificato il rispetto degli obblighi cui sono attualmente sottoposti 14 soggetti su tutto il territorio di competenza, 6 denunce in stato di libertà, 3 persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti e 17 sanzioni amministrative elevate per infrazioni varie al codice della strada.

Particolarmente incisivi i controlli alla circolazione stradale nel corso dei quali 3 persone sono state colte alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per due loro, alla luce della recente modifica normativa di settore, scatta una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ed il fermo amministrativo del mezzo. Per un terzo soggetto, B. B. avolese classe 1984, che nell’ultimo biennio è già stato sanzionato amministrativamente per la medesima infrazione al C.D.S., scatta una denuncia a piede libero. Inoltre 7 persone sono state sorprese alla guida di ciclomotori/motocicli senza indossare il casco: per ciascuno di loro scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente. 3 persone sono state sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro scatta la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo. Sono state altresì contestate ulteriori 7 sanzioni amministrative per violazione di norme del codice della strada di cui 2 per circolazione con veicolo privo di revisione e 2 per guida senza documenti al seguito.

 

 

Pubblicità