Omicidio Zarba: nuovi sopralluoghi della Scientifica

Il Tribunale del Riesame di Catania si pronuncerà domani in merito alla richiesta di scarcerazione o di applicazione degli arresti domiciliari in ragione dell’eta’ avanzata, per il tecnico di laboratorio in pensione 74enne Giuseppe Panascia, unico indagato per l’omicidio di Maria Zarba 66 anni, avvenuto a Ragusa, lo scorso 11 ottobre. Le indagini sono state condotte dalla Squadra mobile di Ragusa che insieme alla Scientifica, gabinetto di Palermo specializzato in crimini violenti, avrebbe raccolto indizi convergenti verso l’uomo che però continua a negare ogni coinvolgimento. Il fermo era stato disposto dal pm Giulia Bisello e convalidato dal gip Ivano Infarinato che ha disposto la custodia in carcere. Nel pomeriggio di oggi, verranno effettuati nuovi sopralluoghi della Scientifica (in abitazioni di Ragusa ed in una di Pedalino). Fino ad ora sarebbero in via di refertazione le tracce di sangue trovate sulla portiera dell’auto e all’interno della stessa, auto a bordo della quale, Giuseppe Panascia si sarebbe allontanato, in orario compatibile con il delitto e ripreso da una telecamera, dalla casa della ex moglie.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: