Noto, al Teatro Tina Di Lorenzo concerto del gruppo corale femminile “Tomo ni utao”

Noto, al Teatro Tina Di Lorenzo concerto del gruppo corale femminile “Tomo ni utao”

Una trama intessuta due anni fa che si rinnova e si infittisce con una serie di iniziative ed una promozione turistica sempre in corso, quella tra la Città di Noto e il Paese del Sol Levante e che vedrà una nuova presenza artistica di altissimo spessore sabato prossimo 20 giugno.
Al Teatro comunale “Tina Di Lorenzo” si esibirà il coro femminile “Tomo ni utao”, in collaborazione con Tokio Opera, diretto dal maestro Kazuhiro Kotetsu ed accompagnato al pianoforte dal Maestro Alessandro Praticò; inizio dello spettacolo, con ingresso gratuito, alle ore 20,30.
La performace delle artiste giapponesi proporrà cinque canzoni della loro tradizione popolare: Kimi ga yo di Hiromori Hayashi (L’inno giapponese); Sakura sakura  (canzone tradizionale); Tanchame nu hama ( canzone popolare dell’isola Okinawa ); Hotaru koi  (Canzoni dei bambini del Nord-Est giapponese);  Furusato  di Teiichi Okano: Strizzatina d’occhio anche all’Italia con “La fede” da Tre canti sacri di Gioacchino Rossini e  “Catari’ Catari’” di Salvatore Cardillo, ed anche per il bis prevista una sorpresa tutta italiana; inoltre in programma anche l’esecuzione di  “Non piu’ andrai farfallone amoroso”  da “Le Nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart.
Stretto il legame anche con il Maestro Kotetsu che dopo la preparazione a Tokio ha perfezionato i propri studi in Italia, all’Accademia Verdi di Busseto e con i Maestri Ubaldo Gardini, Arnaldo Mantovani e Maria Carbone.
Vinse il suo primo Premio nella competizione nazionale promossa dall’Associazione Italo-Giapponese ed un riconoscimento speciale anche nella competizione internazionale “Viotti-Valsesia”, sempre in Italia.

In Giappone è uno dei migliori solisti ed ha interpretato numerosi ruoli principali in diversi spettacoli; inoltre ha anche prodotto opere e concerti in giro per il mondo
 e per il grande impegno nella diffusione della musica italiana nel Paese del Sol Levante ha ricevuto il Premio Internazionale “Enrico Caruso” dalle città di Anzio e Nettuno, nel 2008, e una medaglia dalla Regione Lazio nel 2009.
Nell’ultimo anno è stato spesso in Italia (Roma, Torino, Verona, Ferrara, Alba e Taormina), Svizzera (150° Anniversario dell’Anno diplomatico tra Svizzera e Giappone”) e in Macedonia portando il Coro “Tomo ni utao” che sabato si avrà il piacere di ascoltare qui a Noto, al “Tina Di Lorenzo”.
Emanuela Volcan