“L’imprevisto approdo”, l’ultimo libro di Iano Campisi, oggi la presentazione ad Avola

“L’imprevisto approdo” l’ultimo tassello della trilogia sull’Amore. Iano Campisi presenta l’ultima opera presso i Giardini di Palazzo di città

“L’imprevisto approdo”: l’ultimo tassello della trilogia sull’Amore.

L’avolese Iano Campisi, all’anagrafe Corrado, ha pubblicato il suo quarto libro intitolato “L’imprevisto approdo”, edito da Italic.

Direttore di un importante laboratorio di analisi cliniche e genetiche della Sicilia, Iano Campisi ha esordito come scrittore nel 2015 con il romanzo “In volo” (Europa Edizioni), cui è seguita, nel 2016

l’opera narrativa “È pur sempre amore” (Morrone Editore). Nel 2018 ha pubblicato la raccolta di racconti “Di ricordi e fantasia” (Edizioni Gepas) e adesso “L’imprevisto approdo” rappresenta l’ultimo tassello di una trilogia sull’amore.

“L’imprevisto approdo” l’ultimo libro di Iano Campisi, oggi la presentazione

L’imprevisto approdo l’ultimo libro di Iano Campisi, oggi la presentazione
Iano Campisi

La trama

Al centro di quest’ultimo libro c’è la storia di Vincenzo Balduzzi, un brillante professore di fisica di un istituto superiore che vive una crisi di convivenza con la moglie, Lucia.

Sogna una vita diversa e sfoga le sue frustrazioni in struggenti riflessioni e messaggi sui social con Francesca, una misteriosa donna mai incontrata, verso la quale manifesta una forte attrazione.

Lucia vede scorrere stancamente e con apparente rassegnazione i propri giorni di moglie insoddisfatta e,

dopo l’ennesima lite decide di utilizzare il coraggio che le è rimasto per abbandonare Vincenzo e ritrovare se stessa su un’isola semideserta del Mediterraneo.

Qui, stregata dal sole, l’astro infuocato che le incendia anima e corpo, scoprirà la fisicità di donna e vivrà una fugace e passionale relazione con Domenico, l’ultimo dei pescatori rimasto in quello sperduto scoglio.

Gli eventi che seguiranno (dalla comparsa della conturbante supplente di francese alla profuga Amina al disvelarsi della misteriosa Francesca)

porteranno i protagonisti a ripensare la propria intera esistenza, senza tuttavia pervenire, come naufraghi dispersi nell’immenso mare, a certezze sul modo di intendere e vivere l’amore e la vita.

“L’imprevisto approdo” sarà presentato per la prima volta ad Avola, presso i Giardini del Palazzo di Città, oggi, venerdì 19 luglio alle ore 19,30.

L’appuntamento sarà arricchito da momenti di lettura di brani del libro a cura di Carmen Attardi e Carlo Cartier.

Il ricavato della presentazione sarà devoluto interamente all’associazione “Sicilia Donna Onlus”.

Pubblicità

Chiara Marescalco

Chiara Marescalco - Kiarma per il Web Web designer e Digital Strategist. Per sapere di più visita il sito www.chiaramarescalco.it