Coronavirus, l’assessore Razza: “Rientrate in Sicilia 40mila persone dal Nord”

Sono quasi 40 mila le persone rientrate in Sicilia, che si sono registrate nella piattaforma della Regione.

A fornire il dato è l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, intervenendo a Storie italiane su Raiuno.

“Purtroppo – aggiunge – non tutti si sono auto-segnalate. E mi fa rabbia, perché molti contagi che stiamo registrando ora sono causati da chi rientra”.

In Sicilia, stima Razza, la previsione di contaminazioni da Covid-19 si attesta su una forbice tra 4.500 e i 7.000 contagi.

“Noi per prudenza ci stiamo attestando sul dato massimo – spiega l’assessore – quindi stiamo lavorando a ulteriori 500 posti di terapia intensiva”.

Intanto stamattina la Protezione civile ha consegnato altri 13 ventilatori alla Sicilia.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: