Stretto di Messina, incolonnamento per far rientro in Sicilia: fermateli

Davvero una beffa il provvedimento del presidente Conte, che ha annunciato ieri la chiusura delle fabbriche del nord, dove lavorano migliaia di Siciliani.

Da qui il repentino ritorno a casa in automobile, già da ieri molte persone in partenza, visto che in treno o in aereo sarebbe stato improbabile poter partire, per tornare nelle città natali.

Ma allora a cosa è servito il provvedimento della Ministra delle Infrastruttire e trasporti che chiudeva l’accesso alla Sicilia?

Il presidente Musumeci ha chiesto l’intervento del prefetto ma intanto le auto passano lo stretto e l’incolonnamento continua ad essere preoccupante.
“…non siamo carne da macello..”, tuona Musumeci, ma forse gli annunci non bastano, occorre che si faccia subito qualcosa se non vogliamo fare la fine della Lombardia.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: