Controlli in occasione del ponte del 1°Maggio: un arresto, numerose denunce e sanzioni per violazioni igienico sanitarie

In occasione delle festività del 25 Aprile e del 01 Maggio, così come stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza pubblica presieduto dal Signor Prefetto Dott. Giuseppe Castaldo, sono stati intensificati i servizi di prossimità posti in essere del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa e finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani. La tipologia dei servizi effettuati, che rientra in una strategia di ancor più imponente azione preventiva messa in atto dal Comando Provinciale e che verrà riproposta con ancora maggiore frequenza su tutto il territorio della Provincia secondo le linee guida impartite dal Comandante Provinciale Colonnello Luigi Grasso, esprime la volontà dell’Arma di offrire ancor maggiore sicurezza alla cittadinanza non solo nel delicato periodo delle festività, ma anche nei giorni successivi in cui riprenderanno le scuole e le attività lavorative.

Nella giornate in questione sono state incrementate le pattuglie impiegate sul territorio che hanno effettuato servizi preventivi e di contrasto alle forme di illegalità nelle zone di emarginazione sociale, con pattuglie a piedi nelle zone di ritrovo e presso i principali luoghi di culto ove è stato registrato un netto incremento delle presenza di turisti e fedeli, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati, sorvegliati speciali e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi, refurtiva e sostanze stupefacenti. Inoltre, grazie al supporto dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa, sono state effettuate anche mirate verifiche presso alcuni esercizi commerciali dediti alla vendita al dettaglio di generi alimentari al fine di verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie di settore e la regolarità delle previste autorizzazioni amministrative.

Il bilancio dei controlli si può riassumere in:

  • 1 arresto per il reato di evasione.

Nell’ambito dei servizi preventivi, i Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno arrestato in flagranza di reato MELINO Mario, classe 1981, floridiano, perché sorpreso fuori dalla propria abitazione, nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari. Il soggetto solo pochi giorni fa era stato arrestato sempre dai Carabinieri di Floridia ai quali aveva cercato di fuggire nascondendosi sotto un’autovettura. Il Melino, su disposizione dell’AG, è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.

  • 2 denunce per il reato di guida senza patente.
  1. C. classe 1989 e B. M. classe 1989 sono stati colti alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per loro, alla luce della recidiva accertata nell’ultimo biennio, scatta una denuncia a piede libero oltre al fermo amministrativo del mezzo.
  • 1 denuncia per il reato di ricettazione.
  1. M. A. classe 1985, a seguito di perquisizione domiciliare, è stata trovata in possesso di uno smartphone di ultima generazione risultato provento di furto denunciato lo scorso mese presso i Carabinieri di Pachino. Il cellulare è stato restituito al legittimo proprietario.
  • 1 denuncia per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale di p.s..
  1. R. classe 1975, in atto sottoposto alla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, è stato controllato in compagnia di altri soggetti gravati da precedenti penali, violando, così, le prescrizione impostegli dalla citata misura di prevenzione;
  • 2 denunce per il reato di furto aggravato.
  1. G. classe 1991 e M. G. classe 1989 sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in quanto sorpresi dai Carabinieri subito dopo aver asportato circa 10 kg di cavi elettrici in rame da un oleificio, attualmente in stato di abbandono, sito nel comune di Buccheri;
  • 1 denuncia per il reato di furto di energia elettrica.
  1. C. classe 1977 dovrà rispondere di furto di energia elettrica poiché, a seguito di mirato controllo eseguito unitamente a personale specializzato Enel presso la propria abitazione, veniva accertata la manomissione del contatore dell’energia elettrica finalizzata a ridurre il conteggio dei consumi realizzato applicando un magnete sul retro dell’apparato;
  • elevate sanzioni amministrative per un importo di oltre 14.000 euro per violazioni in materia igienico – sanitaria.

In particolare, a seguito dei vari controlli effettuati con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa presso vari esercizi commerciali del territorio, in un negozio di Rosolini per la vendita al dettaglio di generi alimentari sono state accertate violazioni di varia natura, tra cui la mancanza delle indicazioni in lingua italiana dei prodotti alimentari posti in vendita, l’assenza dell’attestato di formazione alimentarista per il personale impiegato, l’impossibilità di accertare la provenienza di numerosi prodotti in quanto confezionati in contenitori privi di idonea etichettatura. Nel corso del servizio sono state sottoposte a sequestro circa 300 confezioni di prodotti alimentari di varia natura di cui non è stato possibile individuare né l’esatta natura né la provenienza.

  • Ricuperato un motociclo rubato.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Siracusa, a seguito di una breve ricerca, hanno rinvenuto una moto di grossa cilindrata che era stata rubata ad un turista. Il mezzo è stato recuperato all’interno di un condominio di Siracusa e restituito al proprietario.

  • 21 contravvenzioni per infrazioni varie al Codice della strada di cui 8 ad altrettanti soggetti trovati alla guida della propria autovettura con patente mai conseguita per i quali, alla luce della recente modifica normativa di settore, è scattata una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ciascuno ed il fermo amministrativo del mezzo; 3 persone sono state sanzionate poiché sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro è scattata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo; 6 persone sono state colte alla guida dei propri motocicli/ciclomotori senza indossare il casco: per ciascuno di loro scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente; 4 persone sono state colte alla guida della propria auto senza indossare le cinture di sicurezza; 1 persona è stata sanzionata in quanto non si è fermata all’alt intimatogli dai militari operanti; 3 persone sono state contravvenzionate poiché controllate senza documenti di guida e/o di circolazione al seguito.
  • 8 persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti in quanto trovate tutte in possesso di alcune dosi di stupefacente destinata all’uso personale che sono state sottoposte a sequestro;
  • 950 persone controllate ed identificate;
  • 713 mezzi fermati e sottoposti a controllo;
  • 82 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa;
  • controllate 65 persone sottoposte ad obblighi di vario genere in tutto il territorio di competenza.

L’attenzione del Comando Provinciale rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: