Inaugurato il festival dei ragazzi Volalibro 2015. Dopo il taglio del nastro tanti appuntamenti in programma per tutta la settimana!

VolaLibro e la sua sfida educativa: i giovani al centro di tutto! Inaugurata in Sala Gagliardi la mostra del concorso “Piccoli Illustratori” , aperta al primo piano del Convitto Ragusa la libreria dei ragazzi “Il libro in viaggio

 

foto_2Noto 21 novembre 2015 – Il simbolico taglio del nastro sulla scalinata della Sala Gagliardi di via Cavour ha dato il via ufficiale alla VIII edizione di VolaLibro, il Festival della cultura per i ragazzi. A rappresentare l’amministrazione comunale c’era il vicesindaco Cettina Raudino, che nel corso del convegno organizzato dall’Anpe, con cui si è aperta ufficialmente la lunga settimana di incontri e laboratori per le generazioni future, ha portato i saluti del sindaco Corrado Bonfanti (impegnato a Roma) ribadendo l’importanza della manifestazione organizzata dal comune netino con la collaborazione dell’associazione turistica Pro Noto.

VolaLibro non si apre a caso – ha detto – con un momento dedicato alla pedagogia, che affronta un tema centrale e anche attuale del confronto con le nuove generazioni. Il palinsesto allestito quest’anno coinvolge tante persone nella diversità dei loro ruoli. Genitori e parenti, istituzioni scolastiche e amministrazioni comunali. Tutti dobbiamo raccogliere quella che ritengo sia una sfida difficile: quella educativa, che mette al centro di tutti la figura dei giovani”.

Il convegno organizzato dall’Anpe (Associazione Nazionale Pedagogisti) ha messo al centro del confronto i minori. Si è parlato dei Bes (Bisogni educativi speciali) e delle consulenze psico-pedagogiche. E’ stato il segretario nazionale Anpe Corrado Piccione, netino, ad aprire l’incontro per poi passare la parola a Guglielmo Borgia e a Maurizio Benincasa. Il primo, durante il suo intervento, ha focalizzato su come e quanto le consulenze pedagogiche rappresentino il passo verso la sinergia con altre istituzioni per migliorare le attività di inclusione. Più tecnico, invece, l’intervento del secondo, incentrato sulla tutela dei diritti degli alunni diversamente abili.

In Sala Gagliardi per tutta la durata della manifestazione resteranno esposti gli oltre 80 disegni che hanno partecipato al concorso “Piccoli Illustratori” dal tema “Una ricetta da mangiare! Trasforma una ricetta in un disegno”.

A chiudere la mattinata, poi, è arrivata la seconda inaugurazione di giornata. La libreria per i ragazzi “Il libro in viaggio” curata da Simona Russo sarà aperta tutte le mattine. L’ideatrice accoglierà le classi spiegando loro come nasce un libro, stuzzicandone la fantasia e mettendo a disposizione anche qualche fumetto da sfogliare e leggere. Ci sarà anche uno spazio dedicato ai quotidiani, a supporto anche dei laboratori di giornalismo che inizieranno proprio da questa settimana.

Dopo la giornata di domenica in riposo, oggi è iniziata la lunga settimana che terminerà con la serata di gala di domenica al teatro Tina Di Lorenzo di Noto. Oggi in particolare tocca a Ignazio Ingrao, Margherita spagnuoloFrancesca Vecchioni che ritorna a Noto dopo essere stata questa estate madrina del primo festival di cultura omosessuale del sud Italia “Giacinto – nature lgbt”, per presentare il suo libro “T’innamorerai senza pensare”, edito da Mondatori,

Una platea di studenti delle Scuole superiori e Università sarà il pubblico con il quale si aprirà un dibattito su amore e famiglia, nonchè i temi trattati da Francesca Vecchioni in uno dei libri più letti quest’anno in Italia. Un racconto sul suo coraggioso percorso di donna omosessuale, dagli attriti con il padre Roberto al suo grande amore per la compagna e la decisione di creare una famiglia con lei, fino alla nascita delle loro gemelline Nina e Cloe. Un viaggio in una famiglia come tante altre che ancora oggi non vengono riconosciute come tali dallo Stato Italiano. A presentare l’autrice del libro e moderare il dibattito sarà l’attore e operatore culturale Luigi Tabita, direttore artistico del Giacinto Festival.

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: