AVOLA : protesta dei giocatori del Real Avola, rischio ritiro dal campionato d’Eccellenza

I giocatori del Real Avola si rifiutano di continuare gli allenamenti a causa degli eccessivi ritardi, negli ultimi mesi, nei pagamenti degli stipendi ed intendono proseguire il loro ammutinamento fin quando non si sbloccherà la situazione e la società riuscirà a mettersi in regola con le spettanze. La compagine societaria, di fronte ad una simile reazione da parte dei giocatori, ha minacciato il ritiro della squadra dal campionato d’Eccellenza se non si ripristinano in minor tempo possibile gli allenamenti per raggiungere l’obiettivo finale, il quale rappresenta l’unica vera salvezza e fonte di motivazione per la squadra. La società replica dicendo che molti dei giocatori della squadra avolese hanno assicurate tante garanzie, mentre alcuni di loro avanzano solo due mesi di arretrati. Non si nasconde tuttavia la difficile situazione economica in cui verte in questo periodo la società interessata, infatti varie promesse ricevute da diversi imprenditori o dall’amministrazione stessa non sono state mantenute, nonostante già si era ben consapevoli del fatto che affrontare il campionato di Eccellenza era un compito molto arduo e prevedeva un grande dispendio economico. La società fa comunque presente le sue buone intenzioni e il suo impegno nel portare a termine questo finale di campionato nonostante le mille difficoltà, ma dal canto loro, i giocatori, non sembrano della stessa opinione. La società è dunque intenzionata a ritirare la squadra dal campionato nel caso in cui i giocatori continuino la loro opposizione.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: