Allerta meteo: nubifragi, frane, strade interrotte e allagamenti in buona parte della Sicilia

Allerta meteo soprattutto nella Sicilia occidentale e settentrionale: frane e strade interrotte tra Palermo e Trapani. Nel nisseno un treno esce dai binari, due contusi.

Ravanusa, 15 ottobre 2015 – Ebbene sì, mi trovo a Ravanusa. Come mai, vi chiederete. Ero andata a trovare i miei, oggi sarei dovuta ritornare in redazione ad Avola ma mi ha beccata il maltempo: nubifragi, allagamenti, strade interrotte.

L’allerta meteo era stata già annunciata ieri, quindi ce lo aspettavamo. Bollino rosso nelle province di Catania, Enna, Caltanissetta, Palermo, Trapani, Messina. D’altra parte siamo ormai, direi, abituati a subire danni anche importanti in questo periodo dell’anno! E’ sempre così: arrivano le piogge e portano danni, frane, allagamenti, smottamenti, tanto che si è costretti ad interrompere interi tratti stradali e a chiudere gli uffici pubblici e le scuole. Così è stato oggi in buona parte della Sicilia: scuole chiuse in molte città delle province di Trapani, Palermo, Messina, Catania ed Enna. Aule chiuse all’università di Catania mentre alcune scuole di Palermo hanno posticipato di qualche ora l’apertura. Qui è stato vietato anche l’accesso ai giardini pubblici. E proprio in queste province si sono registrati diversi danni. I Vigili del Fuoco di Palermo stanno lavorando per liberare diverse strade tra frane e alberi caduti in tutta la provincia. Alla circonvallazione del capoluogo si è allagato il sottopassaggio di via Leonardo da Vinci dove alcune auto sono rimaste bloccate dall’acqua. Gli automobilisti sono strati tratti in salvo e soccorsi dai Vigili del Fuoco. A Partinico un albero è caduto sui cavi elettrici della ferrovia ed è stata necessaria l’interruzione della circolazione dei treni, mentre una piccola frana ha colpito un’abitazione. Per fortuna nessun ferito tra gli occupanti che però hanno dovuto evacuare la casa. Per la circolazione situazione grave sulla statale 186 nei pressi di Monreale dove è franato un costone che blocca entrambe le carreggiate. Un’altra frana causata dal maltempo ha parzialmente bloccato la statale 643 di Polizzi Generosa, dal chilometro 14 al chilometro 16 in provincia di Palermo. Il tratto di strada è quello dove in questi mesi è stato deviato il traffico dell’autostrada Palermo-Catania, da quando il viadotto Himera è stato interessato dal cedimenti di alcuni piloni. Gli operai dell’Anas stanno lavorando per riaprire il transito che in questo momento avviene a senso unico alternato. Un’altra piccola frana a Corleone ha interrotto la statale 118. A causa degli alberi caduti c’è anche un restringimento di carreggiata sulla A19  Palermo-Catania. Per alcune ore è rimasta chiusa questa mattina la statale 113 all’altezza di Santa Flavia (sempre nel palermitano) e anche la statale 121 Bolognetta – Misilmeri. Grande lavoro per i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile anche nel trapanese e nel messinese, tantissime le chiamate alla sala operativa per segnalare cantine allagate, automobili bloccate, alberi caduti e disagi alla viabilità. Nel nisseno, nei pressi di Vallelunga, un treno delle Ferrovie dello Stato in servizio sulla tratta Palermo-Catania sarebbe ‘uscito’ dai binari per l’esondazione di un torrente che ha causato uno smottamento. Il convoglio, che da quanto si apprende dall’ANSA, non sarebbe deragliato ma avrebbe subìto uno ‘svio’, si sarebbe subito fermato rimanendo stabile. Due persone, il macchinista e una viaggiatrice, sarebbero rimaste lievemente contusi. Sul posto i soccorsi delle Ferrovie dello Stato, oltre a Polizia e Carabinieri.

Ad uscire indenni da questo quadro catastrofico le province di Siracusa e Ragusa, dove si è registrata solo una normale pioggia e un abbassamento repentino delle temperature. Ieri comunque il sindaco di Rosolini, Corrado Calvo, ha ritenuto opportuno avvertire la cittadinanza della comunicazione ricevuta dal Dipartimento di Protezione civile. “Si prevedono precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale – aveva detto ieri Calvo -. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità. Frequente attività elettrica, forti raffiche di vento. Invito tutti i cittadini alla massima prudenza”. Il maltempo pare, però, potrebbe spostarsi, quindi massima prudenza anche nelle prossime ore!

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.