Con chiave inglese aggredisce conoscente. Arrestato per tentato omicidio

E’ stato grazie all’intervento dei Carabinieri che si è evitato il peggio. L’uomo, accusato di tentato omicidio, è stato tradotto presso la casa circondariale Cavadonna.

DSC03505_(800_x_600)Pachino, 14 gennaio 2016 – Tragedia sfiorata ieri pomeriggio nel comune di Pachino. Si è evitato il peggio grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione di Pachino che hanno tratto in arresto in flagranza del reato di tentato omicidio Abid Desem, classe 1997, cittadino italiano di origini tunisine, ormai da anni stabilmente residente in Italia con la propria famiglia.

Ma andiamo ai fatti.

Erano circa le 13 quando una pattuglia della Stazione Carabinieri di Pachino, impegnata sul territorio in servizio di perlustrazione, transitando in via La Marmora, notava in lontananza un giovane il quale, brandendo una grossa chiave inglese, cercava ripetutamente di colpire un altro uomo che, nel frattempo, scappava.

Immediatamente i militari arrestavano la marcia ed intervenivano bloccando Abid Desem che, durante la corsa, aveva poco prima colpito alla testa un cittadino tunisino il quale, per la ferita riportata, si accasciava al suolo perdendo i sensi.

I militari, dopo aver immobilizzato l’aggressore, prestavano i primi soccorsi alla vittima richiedendo l’intervento di personale sanitario del 118. Mentre la vittima, che nel frattempo aveva ripreso i sensi e fornito la propria versione dei fatti, veniva trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale “Trigona” di Noto, i Carabinieri conducevano in caserma Abid Desem per ricostruire con esattezza quanto accaduto poco prima.

Dai primi accertamenti esperiti dai militari appare verosimile che i due uomini avessero avuto diverse discussioni nell’ambito della propria comitiva, più volte degenerate in violenti scontri verbali. Oggi l’ennesima discussione: prima qualche parola di troppo, poi gli insulti ed infine l’aggressione per le strade del paese.

Fortunatamente, l’intervento dei Carabinieri ha impedito ulteriori conseguenze: la vittima, dopo essere stata medicata, è stata dimessa con prognosi di giorni 10.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: