Tiangong – 1 sempre più vicina, domattina sarà sulla Sicilia

A tre giorni dal suo schianto con il rientro nell’atmosfera la stazione spaziale cinese Tiangong – 1 senza più controllo, sta effettuando i suoi ultimi passaggi visibili anche a occhio nudo mentre sfreccia sopra di noi a 28.000 chilometri orari, a circa 200 chilometri di quota.

Domattina presto, venerdì 30 marzo a due giorni dall’impatto sulla terra, verso le 6,20  la Tiangong-1 potrà essere avvistata dal vivo dalle nostre città della Sicilia, quando sorvolerà per l’ultima volta l’Italia.

 «Il passaggio sull’Italia del sud è previsto per il 30 marzo alle prime luci dell’alba, intorno alle ore 6,20” –   afferma l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. – “ A Siracusa e nelle altre città siciliane  la stazione spaziale sarà facilmente individuabile a occhio nudo, perché apparirà brillante come la stella Vega e passerà a 60 gradi di altezza. Chi volesse vederla da Roma, invece, faticherà un po’ di più: la Tiangong-1 passerà bassa sull’orizzonte e avrà una luminosità ridotta, simile a quella della Stella Polare». Nessun ‘saluto’, invece, sopra il nord Italia. Non ci dovrebbe arrivare perché lo schianto è previsto per domenica intorno alle 11,20. 36 ore prima si conoscerà con maggior certezza la zona dell’impatto reale.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: