Siracusa: agghiacciante strage di cani in quartiere Serramendola.

E’ ancora sotto shock Laura Merlino, presidente dell’Oipa, che aveva dato rifugio insieme ai volontari di un grande terreno in contrada Serramendola (zona Tivoli). Qui, nottetempo, sono stati avvelenati e uccisi ben 14 cani. Altri 6 sono stati soccorsi e salvati appena in tempo e sono attualmente in cura. Una vera e propria strage! “Ospitiamo 21 cani, – spiega la Merlino – tutti dotati di microchip e vaccinati. Non davano fastidio a nessuno, lontani dalle abitazioni e mai violenti”
Ad avvisare la presidente dell’Oipa è stato proprio il proprietario del vasto appezzamento, “Siamo subito corsi. – continua a raccontare, ancora scossa – Pensava fosse solo un cane e invece abbiamo avuto una sorpresa terribile”.

Una notizia che ha lasciato esterrefatti un po’ tutti. “Sono letteralmente senza parole” dice l’avvocato Giuseppe Culotti, presidente della Circoscrizione Neapolis sotto il cui ambito rientra la zona della mattanza compiuta da ignoti. “Un gesto – continua – doppiamente vigliacco, perché perpetrato ai danni di animali innocui ma soprattutto accuditi con costanza e tanto amore dai volontari della OIPA”.

“I cani – prosegue Culotti – erano ospitati in un terreno privato, recintato e lontano dalle abitazioni, incapaci dunque di recar fastidio a chiunque; chi ha colpito lo ha fatto quindi in maniera sadica, per il puro gusto di dare la morte ad altri esseri viventi. Una cattiveria pura che non resterà impunita”.

Il Presidente Culotti ha già infatti preparato una querela contro ignoti che presenterà alla Procura della Repubblica di Siracusa.

“Nel frattempo – conclude il presidente di Neapolis – non posso che associarmi al dolore e alla rabbia delle volontarie e dei volontari OIPA, ai quali chiedo di andare avanti nella loro missione: un segnale che servirà a far comprendere come l’amore e il rispetto per gli animali non saranno mai fermati da nessuno squilibrato”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: