Partecipazione integrata, il Comune di Rosolini sottoscrive l’adesione all’avviso pubblico

Rosolini (19/09/2016) – Anche il Comune di Rosolini tra gli aderenti al MiBACT, l’Atto di Adesione sottoscritto nei giorni scorsi, per la partecipazione all’avviso pubblico del MiBACT, per la selezione delle proposte di sostegno alla partecipazione integrata su scala territoriale/locale per la valorizzazione culturale delle regioni Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Sicilia. Hanno aderito infatti tutti tutti i Comuni della Provincia di Siracusa (eccetto Cerlentini) , ed i Comuni di Ispica (Rg), Vizzini re Licodia (Ct) con Siracusa Comune capofila. Il MiBact sostiene la progettazione culturale dei Comuni del Sud. L’obiettivo e’ innalzare la qualità dei progetti e migliorare le condizioni di offerta e fruizione del patrimonio culturale. Il progetto è stato denominato “Terre Siracusane: un arcipelago di risorse culturali accessibili a tutti”. Data la presenza in questa vasta area presa in considerazione di importanti trattori culturali sia all’interno dei centri urbani (anche quelli più piccoli) sia nelle aree rurali e, in generale, non urbane , l’idea è quella di un progetto di interazione e di interscambio tra i Comuni al fine di creare un sistema integrato di offerta puntando sulle seguenti finalità:

  • Promuovere processi di valorizzazione integrata delle risorse culturali e turistiche del territorio
  • Dotare il sistema turistico-culturale di una rinnovata capacità di accoglienza
  • Promuovere nuove forme e opportunità di fruizione turistica
  • Favorire una migliore fruibilità del territorio
  • Favorire lo sviluppo, in ambito locale, di realtà produttive ( profit e non profit

L’importo progettuale è pari a 250.000 euro

 

“Quella offerta dall’Avviso del MiBACT – commenta il Sindaco Corrado Calvo – è una opportunità da non lasciarsi sfuggire e che abbiamo inteso cogliere in questa modalità consociativa in quanto si tratta di un progetto molto importante anche per la nostra Città e il suo territorio. Un progetto che ci vede coinvolti in un lavoro sinergico con gli altri Comuni al fine di ottimizzare risorse e mettere in rete progettualità. Qualora il progetto dovesse risultare destinatario di risorse, potrebbe dare al territorio un valore aggiunto, consentendo di far convergere in rete gli attrattori e di sviluppare un sistema di sinergia e di integrazione tra i Comuni che possa innescare quel turismo esperienziale che oggi costituisce un segmento molto importante per l’intero territorio in cui, cultura e turismo insieme, rappresentano un binomio vincente”.

 

 

Pubblicità