Pachino: Giovane accusato di condotte violente verso la moglie

La Polizia di Stato ha eseguito una misura cautelare del divieto di avvicinamento alla ragazza incinta

Pachino: Giovane accusato di condotte violente verso la moglie

Pachino: Giovane accusato di condotte violente verso la moglie.

E’ di pochi minuti fa la notizia, l’ennesima purtroppo, di un nuovo episodio di violenza domestica.

Un ragazzo di 21 anni di Pachino è accusato di continue condotte violente nei confronti della moglie dovute a gelosia.

Aggravante del caso è che queste continue percosse nei confronti della moglie sono spesso collegate all’assunzione di sostanze alcoliche da parte del giovane ed al conseguente stato di ebrezza.

Queste ripetute violenze, secondo il comunicato della Polizia, avvenivano affinché ragazza incinta dovesse interrompere la propria gravidanza, come volontà del marito.

Pertanto, il G.I.P. del Tribunale di Siracusa, la dott.ssa Carla Frau, ha emesso una misura cautelare.

Ciò in accoglimento della richiesta formulata dal Procuratore della Repubblica, dott. Fabio Scavone.

Tale misura comporta una prescrizione all’uomo di mantenere la distanza di 500 metri dalla moglie, dalla residenza e dal domicilio.

Inoltre deve mantenere tale distanza anche dai luoghi che la moglie frequenta abitualmente.

La violenza domestica è un problema che troppo spesso si ripresenta nella cronaca dei giorni nostri.

Purtroppo sembra qualcosa di irrisolvibile se si pensa alla quantità di notizie circa tale argomento che leggiamo ogni giorno in scala nazionale e locale.

Il nostro mondo è esasperato proprio come noi che per via dei vari impegni, dello stress, dimentichiamo il valore delle cose realmente importanti come la vita e gli affetti.

Una base di partenza è ovviamente il denunciare le eventuali violenze, spesso però manca la forza alle vittime troppo spesso accecate dall’amore verso la persona con la quale vivono.

Pachino: Giovane accusato di condotte violente verso la moglie

Servirebbe più prevenzione riguardo questa tematica sia a livello psicologico che a livello burocratico, dove spesso le tempistiche sono lunghe.

Spesso, purtroppo, per queste lunghezze burocratiche, è finita male.

 

 

 

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: