Noto – La settimana della 40^ Infiorata. “Vieni ‘ca ci cuntu” le storie dei siciliani in America il tema di quest’anno.

 

Ci siamo. Questa che arriva è la settimana dell’Infiorata di Noto giunta alla 40^ edizione. Ieri conferenza stampa di presentazione a Palazzo Ducezio con Sindaco e giunta. La manifestazione quest’anno rappresenta un lungo e affettuoso abbraccio che parte dalla città barocca e attraversa l’oceano per giungere in quell’America sognata e agognata da tanti nostri migranti che la raggiunsero nel secolo scorso per costruirsi un futuro più sicuro. Il Sindaco Corrado Bonfanti lo ha voluto sottolineare riproponendo il tema di quest’edizione Vieni ‘ca ci cuntu” :”L’Infiorata è la festa della nostra comunità che quest’anno vuole rappresentare l’intera Sicilia, che diventa mamma e riabbraccia i suoi figli che vivono dall’altra parte dell’Oceano». Tutto pronto a Noto per accogliere i visitatori. 

Un grande abbraccio che apre i cuori con tanti fiori.

       Questi gli appuntamenti:

  • Martedì 14 gli infioratori inizieranno a disegnare i bozzetti sul selciato di Via Nicolaci.
  • Giovedì 16 ci sarà la Festa del taglio dei Fiori nel cortile della ex scuola Littara.
  • Per lo stesso giorno saranno pronte le scalinate di Via Mariannina Coffa, Via Dante Alighieri e Via Fratelli Bandiera, decorate anche quest’anno per Scale in Fiore.
  • Venerdì 17 sarà il giorno delle inaugurazioni.
  • Alle 16 dalla Porta Ferdinandea partirà il lungo corteo degli infioratori, aperto dai Musici e Sbandieratori Città di Noto. Alle 16.30 foto di rito in piazza Municipio e alle 17.00 il tradizionale taglio del nastro in via Nicolaci che darà il via alla realizzazione dei bozzetti infiorati. Alle 17.45 l’inaugurazione nella Sala Gagliardi di Casa America, a cura dell’Accademia di Belle Arti di Catania, seguita dall’inaugurazione della mostra fotografica di Santi Visalli (ore 18 – Cortile del Convitto delle Arti) dal titolo “E le stelle stanno a guardare”, seguita dalla presentazione del libro “Dall’altra parte della luna” del giornalista Lucio Luca.
  • Sabato 18 l’Infiorata pronta per essere visitata e ammirata da migliaia di persone.
  • Domenica 19 la giornata clou con tante manifestazioni e la storica celebrazione, davanti Palazzo Ducezio, con la sfilata del corteo barocco col pubblico schierato nell’immensa scalea della cattedrale,  abbagliato e affascinato dalla spettacolare cornice del giardino di pietra.