NewsNotoPoliticaProvincia di SiracusaVideo

(Video) Noto, il PD come laboratorio della buona politica

Conferenza stampa ricca di spunti e temi interessanti quella del PD della città di Noto. Il parterre dei relatori è stato chiaro su ogni punto.

Noto, 11 otobre 2015. Programmi, visione d’insieme, sviluppo e sostenibilità. Sono stati questi i temi propinati nella conferenza stampa del PD della città di Noto, tenutasi ieri pomeriggio. Al tavolo erano presenti il Segretario Comunale Emanuele Della Luna che ha introdotto la conferenza stampa, il Segretario Provinciale Alessio Lo Giudice, il vice Sindaco Cettina Raudino e l’ex Assessore Sebastiano Ferlisi. Presenti, tra gli altri, i consiglieri comunali Valvo, Frasca e Tiralongo .

Il Segretario Della Luna ribadisce fin da subito quelli che sono i punti cardine del programma e più in generale, dell’intera azione politica e civica del partito che si fonda su tutti quei valori che sono propri della sinistra quali legalità, solidarietà e trasparenza da un lato, difesa dei diritti dei più deboli e difesa del nostro patrimonio culturale e storico dall’altro.

La parola passa subito dopo al dimissionario Ferlisi, uomo di sinistra della città, che ha colto l’occasione dell’incontro pubblico per fare chiarezza sulla sua scelta di dimettersi: “Ribadisco che nessuno mi ha chiesto le dimissioni, è stata una mia decisione, perchè per il bene del partito il rientro in giunta come Assessore politico di Cettina Raudino, non può che portare giovamento a tutti, reo della convinzione che la Raudino sia portatrice di tutte quelle sane istanze provenienti da gente e movimenti che condividono le nostre posizioni, e sono molto felice che tutto ciò si sia realizzato”, ha detto Ferlisi.  Sul futuro il piddino Ferlisi è sicuro: “Sono molto vicino all’Onorevole Civati e ho il desiderio e la voglia di continuare a lavorare all’interno del circolo di Noto, per dare una mano concreta in questo delicato momento storico”, ha concluso.

Anche le parole dell’Assessore alla Cultura sono indicative di una visione programmatica ben precisa che si vuole plasmare nel tessuto cittadino: “Innanzitutto come ho già avuto modo di ribadire nel comunicato veicolato nei giorni scorsi, entro nel partito per continuare a fare quello che ho fatto, a rappresentare i valori che ho rappresentato e le speranze nelle quali credo, entro nel partito perché oggi e fino a prova contraria c’è un’ala forte che dà spazio a questi valori solidi e laici della politica, e in questo modo e per questa via, proverò a riunire nel partito chi in città li condivide senza tentennamenti”, ha ribadito la Vice Sindaca, confermando le parole pronunciate da Ferlisi.  “Credo e lavorerò per un’idea più aperta e nuova del Partito Democratico, per una sintesi delle varie posizioni, sempre a salvaguardia dell’unità della Sinistra cittadina-continua la Raudino- ; ho in mente un PD che dia più spazio ai giovani, alle donne e ai movimenti per imprimere una qualificante ed incisiva azione di cambiamento nella cultura come elemento cardine di coesione, in grado di fungere come cerniera tra centro e periferia”. Una convincente dissertazione ha riguardato il modus operandi che i vertici del partito cittadino adopereranno: “Credo in una visione che coniuga indissolubilmente l’approccio locale con quello globale, puntando sulla valorizzazione delle nostre specificità che esprimono la nostra identità- chiarisce la Vice Sindaca- e cercheremo (come del resto pare sia stato fatto) di condividerle globalmente con altre comunità, in modo da arricchire la nostra cultura e farla diventare globale”. Eccolo l’approccio “glocal” di una comunità. Poi sull’asse con “Impegno per Noto”, il Movimento del Sindaco Corrado Bonfanti incalza: “Cercheremo di lavorare insieme, solidificando ancor più le nostre posizioni, anche nella composizione delle alleanze, che dovranno essere condivise”.

Infine il Segretario Provinciale Alessio Lo Giudice: “Voglio sottolineare l’importanza del gesto di Ferlisi, che mostra responsabilità e maturità. Come partito stiamo lavorando sulla classe dirigenziale, mentre come azione in questa città ribadisco la volontà dell’Assessore Raudino ed aggiungo che noi vogliamo essere protagonisti ed avere un ruolo determinante, lavorando qualitativamente sulla sostanza dell’azione politica che ci contraddistinguerà”, conclude il Segretario Provinciale.

La linea pare sia stata tracciata, con l’unico invito ad una maggiore comunicazione delle proprie attività alla città.

 

Corrado Tardonato

 

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: