Noto, chiusa la settimana di riprese di “Immaturi”. Tutti pazzi per Luca, Paolo e Ricky Menphis

Noto, 9.7.2016 – Conclusa la settimana di riprese, è tempo di bilanci. Gli “Immaturi” a Noto e dintorni ha coinvolto circa 400 persone fra comparse varie e piccoli attori protagonisti con il prezioso supporto della Noto Film Commission di cui è responsabile il prof Corrado Di Lorenzo. Un indotto non indifferente se si considera anche lo spot per tutto il territorio, ricavato nella settimana di riprese fra Vendicari, Marzamemi e Noto. La nuova serie di Rolando Ravello che andrà sulle reti Mediaset il prossimo anno e che segue la prima uscita di Immaturi (2011) e il sequel “Immaturi Il viaggio” (2012) firmati da Paolo Genovese, è stata catalizzata dalla presenza di Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri e Ricky Memphis, i più acclamati e i più ricercati in questa settimana di casting fra selfie, autografi ma anche qualche battuta. Come quella di Kessisoglu, che al di là degli apprezzamenti riportati nel proprio profilo social, si è soffermato a parlare della bellezza di un territorio da valorizzare anche con il cinema: “Noto è stupenda – dice – la conoscevo ed è stato un piacere tornarci anche se per lavoro. Ma anche se impegnati sul set, abbiamo avuto il tempo di rivedere luoghi bellissimi, incantevoli e di stare fra la gente del posto, calorosissima come è tipico dei siciliani, e di apprezzare la buona cucina. Anche Marzamemi l’abbiamo trovata suggestiva, sono tutti set naturali per fare cinema, tant’è che in passato sono state girate altre serie e immagino anche in futuro”.

Poco distante, immerso fra giovani e meno giovani seduto sulle scalinate della Cattedrale, ecco Memphis, che si cela dietro quei grossi occhiali da sole utilizzati anche per le riprese e per mascherare un briciolo di emozione per così tanto affetto ricevuto: “Sappiamo di essere conosciuti e ci aspettiamo che la gente voglia farsi delle foto con noi – racconta – ma questo carico di entusiasmo nei nostri confronti tipo star di Hollywod ci riempie di orgoglio e ci fa immenso piacere. Segno che comunque qualcosa di buono nella nostra vita lo abbiamo fatto. Abbiamo trascorso una settimana stupenda fra luoghi che hanno sempre qualcosa di magico”.

E di magia e bellezza sconfinata ha parlato anche Luca Bizzarri, anch’egli acclamato da comparse e passanti lungo corso Vittorio Emanuele in quanto volto noto alle giovani generazioni: “Quando giriamo sul set siamo sempre molto concentrati fra ciò che dobbiamo dire e i movimenti da eseguire. Però in questa settimana ammetto che è stato difficile rimanere sempre concentrati per tutto ciò che ti circondava, dalle bellezze architettoniche di Noto, ai vicoli di Marzamemi e la bellezza del mare di Vendicari. Sei in scena e il tuo obiettivo è rimanere concentrato su ciò che farai nei prossimi minuti ma qui è stata dura e credo che bellezze di questo tipo e posti valorizzati in questo modo non possono che rendere omaggio ad una Sicilia e un territorio unico”.

Fra gli altri protagonisti di questa settimana di casting, non sono mancati apprezzamenti pure per Nicole Grimaudo, Paolo Calabresi e Daniele Liotti. A conclusione della settimana di riprese, infine, stasera in piazza Municipio a Noto a partire dalle 21 verrà proiettato “Immaturi – Il Viaggio”.

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: