I carabinieri arrestano un giovane rumeno per detenzione e spaccio di droga

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Solarino, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato uno studente diciassettenne di origini romene, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A eseguito di una perquisizione presso l’abitazione in cui vive il giovane sono stati rinvenuti in un armadio della sua camera da letto 3 panetti di hashish dal peso complessivo di 277 grammi, 4 dosi di hashish dal peso complessivo di 3 grammi, preconfezionate con carta stagnola e pronte per lo spaccio e materiale vario utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente. Lo stupefacente sequestrato, destinato molto probabilmente allo spaccio nella zona di Solarino, avrebbe fruttato nella vendita al dettaglio circa 2800 euro.

L’Autorità Giudiziaria per i minori, valutata l’inopportunità della detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo, ha disposto la detenzione presso un centro di prima accoglienza per minori di Catania.

 

Pubblicità