Grienti: “Fermare immediatamente il triste declino del mercato rionale di Ortigia”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ricevuto dal consigliere di Circoscrizione Ortigia, Raffaele Grienti.

Purtroppo, mi capita sempre più spesso di parlare con commercianti dell’area mercatale del Centro Storico e di ascoltare le loro giuste e legittime lamentele sul lento ed inesorabile declino che ormai da parecchi anni affligge il loro, ormai storico, posto di lavoro. Lamentele e perplessità che mi giungono non solo da chi vi lavora, ma anche dagli stessi residenti del Quartiere e soprattutto da chi non risiede in Ortigia e trova parecchie difficoltà a raggiungere il mercato, causa l’inadeguato servizio di trasporto pubblico urbano.

Proprio il servizio di trasporto è, a mio modesto parere, una delle principali cause che ha causato la graduale involuzione del famoso Mercato in Ortigia. Troppe volte abbiamo ascoltato parole di rassicurazione in merito al servizio di trasporto, ma ancora il potenziamento dei bus-navetta e la risoluzione della problematica AST tardano ad arrivare, facendo crescere la preoccupazione e la rabbia dei commercianti. A tutto ciò credo sia doveroso aggiungere alcune carenze, ad esempio: la lentezza, in alcuni casi, dei lavori per la manutenzione del manto stradale e l’assenza di una segnaletica adeguata che indichi ai turisti dove si trovi il mercato rionale. Segnaletica di indicazione turistica che io ho più volte sollecitato all’Amministrazione Centrale, al fine di distribuire il flusso turistico in maniera omogenea, oggi purtroppo focalizzata sono in alcuni punti. Inoltre vorrei capire se le famose canalette di scolo che avrebbero dovuto immettere acqua ad alta pressione due volte al giorno (apertura e chiusura del mercato), sono funzionanti; avrebbero dovuto risolvere il problema dei cattivi odori, ma il problema sembra ancora esserci, quindi suppongo che qualcosa non vada come dovrebbe. Fortunatamente ci sono gli operatori ecologici che svolgono a pieno il loro lavoro post-mercato ripulendo l’intera area in maniera attenta in modo da rendere la zona il più pulita possibile nel minor tempo possibile.

Sinceramente non riesco a capire il reale motivo che spinge l’Amministrazione Centrale a non avere a cuore le problematiche di chi lavora nell’area mercatale ortigiana, eppure è ormai risaputo che gode di parecchie eccellenze che vanno mantenute e di altre realtà minori che vanno assolutamente tutelate. Sicuramente non sono i carrellini posti un anno fa che possano far rifiorire l’interesse per il Mercato, anche perchè il provvedimento sopracitato si è rivelato palesemente un vero e proprio fiasco.

Faccio appello alla sensibilità dell’Assessore al Centro Storico Dott. Francesco Italia e all’Assessore al Commercio, l’attivissima Teresa Gasbarro affinchè, insieme ai commercianti, possano trovare soluzioni e strategie per dare nuovamente lustro ad uno dei luoghi che per decenni è stato motivo di vanto e di prestigio per tutti i Siracusani.

Naturalmente la Circoscrizione Ortigia è sempre pronta al dialogo e alla collaborazione per qualsiasi iniziativa che possa essere di utile interesse alla risoluzione della problematica da me oggi sollevata”

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: