Elezioni – Niente più sigilli in alluminio per le scatolette con i bolli di sezione, l’inchiostro e il tampone. Al loro posto la carta adesiva con la sigla del responsabile o del timbro della Prefettura.

Costa troppo acquistare le tenaglie per pressare i bollini in alluminio per sigillare le scatolette contenenti il bollo della sezione, il tampone e la boccetta di inchiostro nelle sezioni dove si svolgono le procedure per le tornate elettorali. La Direzione Centrale dei Servizi Elettorali del Ministero dell’Interno ha, allora, diramato una circolare alle Prefetture per conoscere le giacenze del materiale elettorale e del fabbisogno del materiale elettorale di proprietà dello Stato alla data del 31 dicembre 2014. Entro il prossimo 15 gennaio le Prefetture dovranno inviare la loro risposta per posta elettronica. Con la stessa circolare si rende noto che non verranno, in ogni caso, forniti i  bollini in alluminio per la sigillatura a pressione manuale o con le tenaglie delle scatolette contenenti il materiale apposito. La sigillatura del plico elettorale potrà  essere fatta, di conseguenza, con l’apposizione sia della firma o sigla del dirigente dell’ufficio elettorale provinciale o del consegnatario del materiale elettorale ovvero del funzionario delegato, sia del timbro della Prefettura.

Gabriele Battaglia

Pubblicità