Dall’1 al 7 ottobre la Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno

Dall’1 al 7 ottobre ricorre la settimana mondiale per l’allattamento materno. Per una migliore salute dei bambini, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e l’Unicef raccomandano, ove possibile, l’allattamento esclusivo al seno per i primi sei mesi di vita, seguito da un allattamento al seno complementare nel periodo successivo.

Massimo Tirantello, direttore del reparto di Neonatologia e U.T.I.N. (Unità Terapia Intensiva Neonatale) dell’ospedale Umberto I di Siracusa, ne ricorda l’utilità. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità è importante che l’allattamento al seno avvenga in maniera esclusiva fino al compimento del sesto mese di vita e rimanga scelta prioritaria anche dopo l’introduzione di alimenti complementari fino ai due anni di vita ed oltre e, comunque, finché mamma e bambino lo desiderino.

«L’allattamento ottimale – spiega Tirantello – contribuisce a prevenire ogni forma di malnutrizione con effetti positivi permanenti sui bambini e sulle madri. Allattare è una decisione che va a vantaggio del clima e garantisce la sicurezza alimentare anche in situazioni di crisi. Proteggere, promuovere e sostenere l’allattamento è fondamentale per la salute del nostro pianeta e della sua popolazione. Oltre a essere il caposaldo per una sana crescita infantile, l’allattamento è anche alla base dello sviluppo di ogni paese. È il grande livellatore che può contribuire a interrompere il circolo della povertà. Obiettivi della Settimana per l’Allattamento Materno 2018 sono: informare le persone sulla correlazione fra allattamento e corretta alimentazione, sicurezza alimentare, riduzione della povertà; radicare l’idea che l’allattamento è alla base della vita; allearsi con soggetti e organizzazioni per avere un impatto più elevato; attivare misure per promuovere il ruolo dell’allattamento nell’ambito della corretta alimentazione, della sicurezza alimentare e della riduzione della povertà».

«Il latte della mamma ‑ prosegue Tirantello ‑ è unico, inimitabile, specifico per ogni bambino, con una composizione ideale per le sue esigenze nutritive e di sviluppo. Fin dai primi giorni è un alimento prezioso, sempre pronto per l’uso, alla giusta temperatura ed igienico e sostenibile per l’ambiente. Il latte materno è l’unico alimento naturale che contiene tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni, è facilmente digeribile e contiene una serie di fattori che proteggono dalle infezioni ed aiutano a prevenire alcune malattie ed allergie, offre quindi molti vantaggi per il bambino in termini di salute, crescita e sviluppo psicologico». «Per questo e per molte altre ottime ragioni ‑ conclude il direttore ‑ vogliamo ricordare e festeggiare insieme la Settimana mondiale dell’allattamento materno». 

Ch. D.

Pubblicità