Consiglio regionale Anci Sicilia: subito un tavolo di confronto, bandiere a mezz’asta nei comuni e luci spente. Un messaggio forte contro la crisi delle amministrazioni locali

Pubblicità

Ribadire la preoccupante situazione delle amministrazioni locali messe in ginocchio dagli insostenibili tagli da parte del governo nazionale e regionale. Questo l’obiettivo principale del Consiglio Regionale dell’Anci Sicilia, svoltosi questo pomeriggio a Villa Niscemi a Palermo. Il Consiglio regionale dell’Associazione ha sottolineato “che sono all’ordine del giorno episodi di violenza e di minaccia ad amministratori comunali impegnati per la legalità e lo sviluppo e che, purtroppo, – come si legge anche nella nota dell’ANCI SICILIA, le scelte nazionali non solo continuano a mortificare comuni e Mezzogiorno, ma non tengono minimamente conto che gli enti locali, negli ultimi anni, non si sono sottratti a dare il loro contributo al risanamento della finanza pubblica”.

Pubblicità

Per questo motivo l’Anci Sicilia ha ribadito non solo la necessità di istituire un tavolo di confronto fra Stato, Regione ed Anci Sicilia, ma anche proposto di collocare negli edifici comunali la bandiera della Regione siciliana a mezz’asta a scopo dimostrativo fino a convocazione del tavolo stesso. Inoltre il 9 febbraio saranno convocati, in tutti i comuni dell’Isola, consigli comunali con la partecipazione di sindaci e giunte per valutare il documento del Consiglio regionale. Infine, il 28 gennaio, tutti i comuni dell’Isola, per 5 minuti, spegneranno le luci dei palazzi comunali e di una parte del centro città.

A rappresentare la città di Avola, e in qualità di vicepresidente vicario dell’AnciSicilia, in prima linea il sindaco Cannata il quale, dopo il Consiglio, ha incontrato l’Assessore Regionale all’Agricoltura per discutere dell’organizzazione dell’ Expo Milano. “Avola sarà presente nella più grande vetrina del mondo” – dice con orgoglio il primo cittadino. – “All’assessore inoltre ho richiesto notizie su stato della Cavagrande e mi ha risposto che sta lavorando per fare progetto con le guardie forestali”. 

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.