Catania. Finisce nel sangue una rapina al distributore della tangenziale ovest. Quattro giovani tentano l’assalto ma interviene la polizia. Morto un rapinatore, un 15 enne ferito gravemente e’ in ospedale.

E’ andata male a quattro giovani catanesi che ieri sera, intorno alle 23, hanno tentato di rapinare il distributore di benzina posto nell’area di servizio della tangenziale ovest. Giunti sul posto con una Opel Corsa, in tre sono scesi armati per rapinare la cassa del distributore con annessa rivendita di tabacchi. Il quarto complice teneva l’auto pronta col motore acceso. Durante la rapina però e’ intervenuta una pattuglia di scorta della polizia fuori servizio. Gli agenti hanno tentato di bloccare i rapinatori. C’è stata una sparatoria e due degli assalitori sono rimasti colpiti seriamente e trasportati negli ospedali. Il terzo complice Samuele Consoli di 21 anni e’ stato bloccato e arrestato. Mentre il quarto rimasto alla guida dell’auto si è dato alla fuga, abbandonando poco dopo l’Opel Corsa nel vicino quartiere Librino. Colpito alle gambe dai poliziotti, Francesco D’Arrigo e’ morto dissanguato all’Ospedale Vittorio Emanuele. Grave il minorenne di 15 anni sottoposto a un delicato intervento chirurgico alla testa nella sala operatoria dello stesso ospedale catanese.
Andrea Bologna

Pubblicità