Avola “smart city”, il Comune partecipa al bando “Cresco Award Città Sostenibili”

Avola (04/10/2016) –  Il Comune di Avola partecipa al bando “Cresco Award Città Sostenibili”, un’iniziativa di Fondazione Sodalitas realizzata con ANCI-Associazione Nazionale Comuni Italiani, e in partnership con aziende avanzate sul fronte della Sostenibilità,
Il progetto è finalizzato a valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel contesto della campagna europea “Sustainable Living In Cities”, promossa da CSR Europe di cui Fondazione Sodalitas è partner per l’Italia, istituendo un Riconoscimento per le iniziative più efficaci nel promuovere in modo diffuso lo sviluppo sostenibile dei territorio.
La partecipazione al bando con scadenza in data di ieri, è avvenuta a mezzo dell’Assessorato Urbanistica – Ambiente e territorio con la presentazione del progetto Smart Avola Planning – il cui obiettivo precipuo è la pianificazione per la cittadina di Avola come smart City, città  intelligente.

“Da quattro anni portiamo avanti una strategia complessiva di progettualità e programmazione a larga scala e lungo periodo – dice il sindaco di Avola, Luca Cannata – Abbiamo lavorato e continuiamo a farlo, sulla revisione dei principali strumenti di pianificazione e gestione del territorio, ed il loro aggiornamento alle richieste contemporanee di vivibilità, adeguamento normativo, e sostenibilità. Abbiamo guardato anche all’innovazione degli strumenti al passo con le iniziative europee (vedi il PAES e le sue linee di azione)”

Nel caso specifico, si tratta del progetto di Smart Avola Planning, un progetto ideato dall’Amminsitrazione Comunale (Assessorato Urbanistica e Ambiente) in collaborazione con Anci Sicilia per creare un contenitore di idee, programmi ed azioni concrete per la realizzazione. Ai grandi temi del progetto:
Smart System Integration Survey, Smart Energy, Smart Mobility, Smart Water & Waste Management, Smart Public Services, Smart Building & Home, Smart Culture
Corrispondono sette ambiti tematici per i quali l’obiettivo in corso è quello di presentazione di proposte all’interno del Programma per poi afforontare le due questioni chiave:
– Come dotarsi di strumenti comuni, inclusa la ricerca di opportunità per accedere e gestire finanziamenti esterni e gestire partnership pubblico-privato.
– Come coinvolgere il tessuto locale e nazionale dei cittadini, della ricerca e delle imprese in ambito smart e urbano.

Il partenariato sarà allargato ad enti, imprese, associazioni di categoria interessate a sostenere e costruire i contenuti del progetto e declinarli sulla base delle opportunità ed esigenze del territorio.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: