Clamoroso errore nell’intestazione di atti pubblici dei Comuni di Avola, Lentini, Palazzolo e Rosolini

Un atto di confusione mentale ha portato incautamente alcuni uffici di diversi nostri comuni ad un errore plateale.

Alcuni dipendenti di diversi uffici hanno identificato la propria appartenenza alla provincia territoriale erroneamente con l’ente locale sovracomunale: l’ex Provincia Regionale di Siracusa.

E così nell’intestazione della carta stampata di atti pubblici di diversi uffici di alcuni nostri Comuni nel momento in cui in Sicilia, per via di una riforma ancora monca, le ex Province Regionali hanno avuto la nuova denominazione cambiata in Liberi Consorzi Comunali, hanno modificato erroneamente la dicitura che ne attesta l’appartenenza.

In base a questo banale errore i Comuni di Avola, di Lentini, di Palazzolo e di Rosolini non vivrebbero più di piena autonomia statutaria e non farebbero più parte della provincia di Siracusa ma sarebbero enti direttamente affiliati al Libero Consorzio Comunale di Siracusa.

Un errore sicuramente che si potrebbe annoverare come il numero 10 della casistica proposta dal celebre psicanalista austriaco Sigmund Freud.

Il fatto sarebbe pure passato inosservato ai più se nonché molti di questi atti oltre alla firma del funzionario responsabile sono sottoscritti, in diversi casi, anche dai Sindaci.

Proporre un atto pubblico a firma del Sindaco e del funzionario responsabile con un’intestazione di appartenenza non conforme, crea confusione e tradisce un precetto dell’ordinamento istituzionale di un ente locale.

Capita, comunque, in tempi di disordine istituzionale come quello che si sta attraversando per delle riforme inconcludenti non attuate.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: