Avola: Scappa da una comunità terapeutica, ruba una macchina e si dirige a Priolo Gargallo. Arrestato da un agente fuori servizio

E’ riuscito ad eludere la vigilanza della struttura terapeutica in cui era ospitato Francesco Benvenuto, l’uomo di 46 anni che nella giornata di ieri ha tenuto impegnati gli agenti dei commissariati di Avola e Priolo Gargallo.

Benvenuto infatti dopo essere uscito dalla struttura ha rubato un’auto e si è diretto verso lo svincolo autostradale. immediatamente è stato allertato il locale commissariato che congiuntamente con gli Agenti della Squadra Mobile, le volanti dell’Ufficio Prevenzione e il Soccorso Pubblico di Siracusa si sono adoperati a contattare parenti e conoscenti al fine di acquisire informazioni sull’uomo, e sul suo possibile nascondiglio.

L’uomo è stato individuato in tarda serata nella città di Priolo da un agente fuori servizio che ha riconosciuto l’auto rubata da Benvenuto e lo stesso uomo alla guida. Il poliziotto ha quindi allertato i colleghi ed ha seguito il fuggitivo per evitare di perderne nuovamente le tracce. Benvenuto dopo una lunga corsa ha fermato la marcia ed è sceso dall’auto, il poliziotto, dopo essersi identificato ha cercato di fermarlo ma l’uomo ha iniziato a corre. La fuga è stata vana perché dopo poche decine di metri il poliziotto è riuscito a fermare Benvenuto con il quale ha dovuto ingaggiare una colluttazione. Benvenuto ha infatti cercato di liberarsi scagliando calci e pugni all’agente ma, conscio del fatto che non sarebbe riuscito a liberarsi, si è calmato.

Dell’avvenuto arresto è stato informato il Sostituto Procuratore della Repubblica di Siracusa, Salvatore Grillo, il quale ha disposto che l’arrestato fosse tradotto presso la struttura penitenziaria di Cavadonna.

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: