Avola – Esplode la paninoteca “Seby e Roby” nella centralissima Via Labriola. Il furgone distrutto completamente dalle esplosioni delle bombole e dalle fiamme. Due feriti: un pompiere e il titolare.

Panico. Molto panico alle 19.20 nella centralissima Via Labriola quasi all’incrocio con la rotatoria di Viale Piersanti Mattarella. Un furgone adibito a panineria è letteralmente esploso pochi minuti dopo l’inizio dell’incendio provocato all’interno del furgone dall’accensione dei fornelli. Il proprietario, Sebastiano Rossitto, ha tentato con l’estintore in dotazione di spegnere le fiamme. Non c’è stato nulla da fare, ha avuto il tempo di uscire rapidamente insieme all’aiutante, che, con un forte boato è esplosa la prima bombola del gas. Le fiamme si sono propagare rapidamente avvolgendo la paninoteca e minacciando la vicina villa di un noto architetto avolese. Mentre una folta nube di fumo nero si alzava, sono intervenuti due volanti della polizia, i vigili urbani del vicino comando, ubicato a pochi metri e i carabinieri della vicina stazione. In dieci minuti sono arrivati i vigili del fuoco di Noto. Appena il tempo di attivare le pompe che c’è stata la seconda esplosione provocata dall’altra bombola del gas che ha preso di sorpresa anche i pompieri. Uno di loro è stato scaraventato a terra, portato in ospedale per fortuna non ha riportato ferite particolari. Le principali strade vicine sono rimaste intasate dal traffico. Molti gli automobilisti che increduli e spaventati hanno assistito alla scena. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del vicino ospedale Di Maria di Avola per prestare le prime cure al titolare della paninoteca rimasto visibilmente sotto shock all’interno di una pattuglia della polizia. Mezz’ora dopo l’incendio un’altra autobotte dei pompieri è arrivata da Siracusa a dar manforte. L’incendio dell’ennesima paninoteca pone seri problemi sulle autorizzazioni e sui controlli per la sicurezza. Spesso non si rispettano le distanze di sicurezza fra un locale e l’altro e le abitazioni. In questo caso danni più gravi sono stati evitati per l’orario in cui è accaduto il fatto e per il pronto intervento di pompieri e forze dell’ordine. È stato un mero caso se non si sono registrate vittime anche fra i numerosi avventori. Fino a sera inoltrata una pattuglia della Polizia del locale Commissariato ha presidiato la zona dove è stata distrutta la paninoteca.

Pubblicità