Floridia: I carabinieri notificano la sospensione di un’attività divenuta luogo di spaccio

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Tenenza di Floridia, hanno notificato la sospensione temporanea della licenza di esercizio commerciale per la somministrazione di alimenti e bevande ad un bar di via Pascoli a Floridia.

Il provvedimento amministrativo è scaturito sulla base delle numerose segnalazioni effettuate dai Carabinieri di Floridia circa l’evidente attività di spaccio che veniva condotta all’interno del locale in questione. A novembre del 2018 infatti, nel corso di un’operazione dei Carabinieri di Floridia, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, lo stesso titolare del locale ed un cliente trovati in possesso complessivamente di 18 dosi di cocaina e 30 grammi di marijuana, mentre un altro cliente di origini tunisine è stato denunciato a piede libero per lo stesso reato in quanto trovato in possesso di 6 dosi di hashish e 4 dosi di marijuana.

Per questi motivi è stato emesso, a firma del Questore, un decreto di sospensione temporanea dell’attività commerciale di somministrazioni di alimenti e bevande, per un periodo di quindici giorni. Tale provvedimento ha natura cautelare ed è motivato dalla circostanza che il locale risulta essere frequentato da soggetti che abitualmente assumono sostanze stupefacenti e da persone dedite alla commissione di reati, alcuni dei quali arrestati all’interno dello stessa attività commerciale.

La chiusura, seppur temporanea, è disposta in questi casi a tutela dell’ordine e della sicurezza dei cittadini.

Il provvedimento di chiusura segue di pochi giorni un analogo provvedimento sospensivo nei confronti di un locale di Viale Vittorio Veneto, oggetto fra l’altro di numerose segnalazioni per disturbo della quiete pubblica per la diffusione di musica ad alto volume, e scaturito anch’esso dall’attività di controllo dei Carabinieri di Floridia.