Sorbello: notevole ritardo avvio asili nido

Bandi pubblicati molto tardi e apertura posticipata

Sorbello: notevole ritardo avvio asili nidoSiracusa: Comune parteciperà a bando regionale su asili nido

Bandi pubblicati molto tardi e apertura posticipata

Sorbello: notevole ritardo avvio asili nido

E’ iniziato il nuovo anno ma sembra che le abitudini siano quelle dello scorso.

Sono stati pubblicati i bandi con ingente ritardo e questo causa degli enormi problemi alle famiglie che non sanno in che struttura iscrivere i propri bambini.

Sorbello afferma che – Non è azzardato pensare che l’apertura sia qualcosa che avverrà nel 2020. – Un pò come accadde per lo scorso anno scolastico, quando l’apertura fu a Marzo (nonostante le varie rassicurazioni).

Sorbello: notevole ritardo avvio asili nido

I numeri della situazione attuale

I posti disponibili sono 288 (in percentuale 24% in meno dello scorso anno) e sembra essere il danno oltre la beffa.

Altro problema che, sottolinea Sorbello, è quello dei pasti, dei quali la cifra messa a disposizione è di qualche centesimo superiore all’euro.

Questo significa molto meno anche di altre città siciliane come Caltanissetta.

Sorbello si pone un quesito:”E’ forse giusto pensare che i bambini siracusani meritano un trattamento peggiore?”

Stiamo parlando di cifre che possono definirsi irrisorie se si va a pensare all’utilizzo che si fa di questi soldi messi a disposizione.

Sorbello mette in campo la sua notevole esperienza di componente dell’Osservatorio nazionale della famiglia e di responsabile dei Comuni Italiani per le politiche familiari.

Ci si auspica un’accelerata nella risoluzione di questi problemi su un servizio pubblico di notevole importanza.

Lo stesso Governo, recentemente, ha sottolineato quanto sia fondamentale tale servizio per il futuro stesso della nostra società.

La situazione politica generale degli ultimi tempi, probabilmente, avrà creato qualche contrattempo ma la situazione di ora riguardo questa tematica non è molto diversa da quella dello scorso anno,

Un problema del genere crea imbarazzo per quanto riguarda il funzionamento di servizi pubblici in generale e nello specifico, poiché è un diritto dei nostri bambini avere un asilo di qualità e rispettando i tempi dell’inizio di quest’anno già iniziato ma con ancora tanti quesiti irrisolti.

 

 

 

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: