Siracusa, Consiglio comunale: tutte rinviate le proposte all’ordine del giorno, mancavano i pareri delle commissioni competenti

Tutti rinviati a data da destinarsi i punti all’ordine del giorno della seduta di ieri del consiglio comunale. La decisione, adottata all’unanimità, è stata presa perché le proposte erano prive dei pareri delle commissioni competenti. In discussione c’erano le modifiche dei regolamenti di polizia mortuaria, del servizio taxi e noleggio con conducente e di quello sugli asili nido; all’ordine del giorno anche il nuovo regolamento che introduce la commissione sulle mense scolastiche.  Per il rinvio si erano pronunciati Gianluca Romeo, Stefania Salvo e Carmen Castelluccio. Per Elio Di Lorenzo le proposte erano trattabili, mentre Simona Princiotta aveva criticato il lavoro della conferenza dei capigruppo che non rispetterebbe la cronologia delle proposte portate alla sua attenzione.

Unico atto esitato dell’assemblea è stata l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti: quella del 3 febbraio e tutte quelle di luglio ed agosto fino al 2 settembre, azzerando in questo modo l’arretrato.

La seduta di ieri, però, si era aperta con due comunicazione che hanno modificato la geografia dell’assemblea. Con un intervento letto in aula, il gruppo Sel (Enrico Lo Curzio, Gaetano Malignaggi e Giuseppe Rabbito) ha annunciato il passaggio all’opposizione, criticando le scelte dell’Amministrazione e la mancanza di confronto tra Giunta e consiglieri di maggioranza. Altra novità riguarda Gaetano Favara che ha annunciato la sua adesione al gruppo misto e l’abbandono di “Siracusa amarla per cambiarla”.  Poi ha preso la parola Salvatore Castagnino che ha lanciato un appello all’aula affinché il gettone di presenza di ieri sia devoluto ai cittadini di Genova colpiti dall’alluvione.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: