Priolo, a San Focà una piazza dedicata alle vittime di femminicidio

Priolo (23/03/2017) – Un monito per chi legge, un ricordo per chi sa. Anche il comune di Priolo (come il Comune di Siracusa il 15 giugno del 2015) dedica una piazza alle vittime di femminicidio. La proposta parte ancora una volta dalla Rete Centri Antiviolenza che, com’è noto, opera su numerosi presidi sparsi per tutta la provincia, e nello specifico, parte dalle volontarie dello sportello antiviolenza di Priolo. Proposta approvata, senza se e senza ma, dal Sindaco Antonello Rizza e da tutto il Comune che già da diversi anni ospita lo Sportello Antiviolenza. 

La cerimonia di scopertura della targa che da il nome alla piazza ha avuto luogo luogo sabato scorso, in Via Reno, a San Focà. Presenti il Sindaco Antonello Rizza, le principali figure istituzionali e le forze dell’ordine locali, la presidente delle Rete Centri Antiviolenza Daniela La Runa, nonché tutto lo staff dell’attivissimo sportello priolese.

Considerata l’assoluta gravità del fenomeno del femminicidio – dice la responsabile dello sportello priolese, avvocata Mariagrazia Lazzara – abbiamo promosso questa importante iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, ritenendo doveroso che anche l’Amministrazione comunale lanciasse un segnale forte contro questa strage di donne innocenti, intitolando una piazza del paese in memoria di tutte le vittime, affinché le loro storie possano risvegliare  coscienza e civiltà”.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: