Pachino – La 19^ edizione dell’inverdurata rovinata dalla pioggia. Ma i partecipanti non si perdono d’animo e ripristinano i quadri.

Le piogge di ieri mattina, domenica 12, hanno in parte rovinato la festa a Pachino. La 19^ edizione della popolare manifestazione, che si concluderà nella giornata di oggi, è stata inficiata dal danneggiamento di alcuni collage di ortofrutta realizzati sapientamente da tanti giovani partecipanti, rappresentanti di aziende, consorzi e associazioni locali, che hanno portato avanti la manifestazione malgrado il commissariamento del Comune di Pachino. Non si sono voluti arrendere neppure davanti alla perturbazione avversa che ha causato, proprio nella giornata clou, quella di ieri, domenica, danni ai bei mosaici vegetali allestiti con maestrìa nella centralissima Via Cavour.

Dopo il temporale, appena è spiovuto, si sono rimessi al lavoro e hanno ripristinato tutti i quadri colorati in cui la fa da padrone, chiaramente, il pomodorino di Pachino. Lo scenario è stato ricostruito in pieno e tanti i visitatori che sono tornati ad ammiralo. Per la realizzazione dell’iniziativa, quest’anno è stata costituita l’Associazione Temporanea di Scopo Capo Pachyni: una forza coesa che porta avanti la promozione e lo sviluppo socio-economico e turistico-culturale della città. L’imprenditoria e l’economia di Pachino si basa prevalentemente sull’agroalimentare e sull’agricoltura di qualità, la ricerca di nuove tecniche di produzione nel rispetto del territorio hanno portato al raggiungimento di livelli qualitativi straordinari. L’Inverdurata mira a promuovere il territorio e i prodotti che maturano dalle coltivazioni dei campi.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: