NOTO, “FRATELLI D’ITALIA” INCONTRA LA CITTÀ PER LANCIARE LA CAMPAGNA TESSERAMENTO

Domenica mattina al largo Monumento dei caduti, lungo in corso, gazebo di Fratelli d’Italia per incontrare la cittadinanza. “Con forza ricostruiamo tutto senza compromessi” questo il messaggio da cui è partita la campagna tesseramenti per l’anno 2015, e soprattutto per poter avere un contatto diretto con la comunità netina. Presente tutto il direttivo, dal coordinatore Corrado Caruso, Peppe Tordonato vice coordinatore, Antonino Bellofiore addetto stampa e componente del coordinamento provinciale, Corrado Zuccarello, Piero Cannata, Santino Cannata, Nunzio Raeli, Corrado Mazzara e Salvo Rubino. Partendo dal ragionamento politico del Direttivo nazionale, una sorta di grande contenitore con tutti gli obiettivi e i principi fondanti del partito, sei i punti fondamentali, aderenti al territorio netino ed alle sue caratteristiche ed esigenze del momento, proposti. Aggredire sprechi e privilegi; difendere la specificità; un futuro di lavoro; la tutela della natalità e delle famiglie; l’Italia tra cultura e turismo; ambiente e paesaggio: strategie per il territorio. Da tutto ciò Fratelli d’Italia vuol partire per poter tornare ad essere presenza importante in Città, dopo anni in cui l’elettorato di destra si è visto rappresentato da Forza Italia o, di recente, anche dal Nuovo Centro Destra, sebbene sia chiaro che la componente di destra in questi ultimi adesso non c’è più. E dire che la città di Noto presenta una buona componente figlia di quel vissuto storico che arriva proprio dal periodo fascista, e dall’immediato dopoguerra con la presenza di Ruggero Romano, netino, deputato dal 1929  al 1939, sottosegretario di Stato alle Comunicazioni, segretario del Partito Nazionale Fascista della Città di Acireale, e Podestà della sua Città, Noto, Ministro dei lavori pubblici nella Repubblica Sociale Italiana. Tornando all’oggi, proprio a Romano è intitolata la sede che torna ad essere centro pulsante e riferimento a chi guarda ai valori della destra e si riconosce in essi. Quella di domenica è stata la seconda iniziativa dopo la conferenza con mostra video fotografica su “Giorgio Almirante la storia, i valori, l’attualità del suo pensiero”, organizzata lo scorso 16 di gennaio, che ha visto la presenza dei Senatori Marisa Moltisanti e Franco Mugnai, l’Onorevole Nicola Bono e il dottor Sandro Pappalardo. A coordinare il tutto Corrado Caruso vertice netino di “Fratelli d’Italia” : “I momenti ufficiali sono importanti per incontrare la gente, e le altre aggregazioni politiche – ci dice all’indomani della giornata del tesseramento-. Qui a Noto siamo nati ufficialmente in occasione delle elezioni europee dello scorso anno, e stiamo cercando di costruire un’alternativa a questa amministrazione. I nostri interlocutori, da qui al prossimo appuntamento con le urne, saranno coloro i quali condividono i nostri valori e si posizionano nel centro destra. Ma cerchermo di portare all’interno del Consiglio Comunale una nostra rappresentanza, quindi sicuramente avremo almeno una lista da presentare. Il tutto è ancora in una fase di dialogo ma se sul candidato Sindaco non troveremo accordo potremmo anche proporne uno noi”. Ovvio che l’argomento vada subito sulle prossime amministrative, anche se dal loro punto di vista l’obiettivo primario resta la visibilità, l’opportunità di offrire all’elettorato una proposta veramente di destra, e che sia destra sociale. ” Nella prossima iniziativa – conclude Corrado Caruso- torneremo in piazza per proporre un questionario politico-economico, per capire esigenze e problematiche della nostra comunità. La nostra destra è la destra sociale, quella su cui i nostri padri ci hanno insegnato a muoverci e a camminare”. 

Emanuela Volcan

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: