Niente panico, supermercati e farmacie sempre aperti al pubblico, ma abbiamo perso un’occasione

Gli atteggiamenti di alcuni cittadini che in diverse parti della Sicilia hanno assaltato, già ieri sera, i supermercati, non aiutano a sconfiggere il virus già diffuso nel nord Italia, anzi produce effetti devastanti, favorendo possibili contagi per effetto dell’accalcamento selvaggio.

Ci si può spostare senza alcun problema per andare a fare la spesa o per andare in farmacia.

Le limitazioni sono relative alla distanza da tenere di almeno un metro l’uno dall’altro e non più di cinque persone alla volta all’interno dell’edificio.

Chiusi bar e ristoranti dopo le 18. Ci si protrà spostare anche fuori città,  ma solo se in possesso di un documento attestante la necessità di dover arrivare nel luogo prefisso.

Inutili e dannose sono gli accalcamenti ai supermercati per paura di non poter fare la spesa.

Niente panico, il virus si sconfigge se teniamo atteggiamenti responsabili e rispettiamo le regole imposte.

Unico, grande rammarico: la Regione Sicilia poteva e doveva chiudere le frontiere prima di far arrivare da noi l’infezione, poteva farlo già tre settimane fa.

Adesso dovremo affrontare questi momenti con grande responsabilità e ne usciremo vincenti.

 

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: