Muore nel silenzio dell’indifferenza: Aleandro, 16 anni di Floridia!

Floridia. – 26 settembre 2015. A chiedere soccorso è la mamma di Aleandro Rudilosso, 16 anni di Floridia che si sarebbe tolto la vita nella sua abitazione, trovato impiccato. Il ragazzo, gay e pieno di vita, sarebbe stato più volte discriminato e allontanato da alcuni suoi coetanei, che, ciechi, rispetto alla condizione assoluta fragilità del giovane, non lo avrebbero accettato. 

C’è ora tanta rabbia attorno a questa vicenda. Aleandro non c’è più e la comunicatà floridiana si interroga: perché? Perché la società non riesce ancora ad accettare la diversità sessuale ? Assurdo! Davvero incredibile! La dura realtà che diventa sempre più un “male” di questo secolo: l’indifferenza! Ignoranza mista a “disumanità”! E’ infatti disumano allorntanare una persona solo perché gay. 

Aleandro frequentava la 1^ A del Liceo Artistico di Siracusa, lui che aveva un animo “artistico”, amava l’arte e tutto ciò che ruota attorno al mondo dell’arte, i compagni lo ricordano come un ragazzo espansivo e pieno di vita, socievole e cordiale. Mai si sarebbero aspettati un gesto come quello consumato dal giovane floridiano.

Ed ora, le stesse cose di sempre: ci si interroga, si ammettono le colpe e poi tra qualche giorno tutto finisce, tra l’indifferenza di sempre! 

Anche stavolta, quest’altra morte non sarà servita a niente? 

La nostra redazione si stringe al dolore dei famigliari. 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: