L’Asp di Siracusa forma i medici sulla spesa farmaceutica e aderenza alla terapia

La Direzione generale dell’Asp di Siracusa si è fatta promotrice di un nuovo evento formativo sul decreto assessoriale 569 del 2013 sul tema “Spesa farmaceutica e aderenza alla terapia nell’Asp di Siracusa”.

L’evento è destinato ai medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, specialisti e farmacisti territoriali e ospedalieri, medici dei servizi sanitari di base e si svolgerà in quattro sessioni ognuna dedicata ai destinatari dei quattro Distretti sanitari di Siracusa, Augusta, Lentini e Noto.

Il primo degli appuntamenti è quello di Siracusa e si terrà sabato 24 gennaio nell’aula universitaria del presidio ospedaliero Rizza di viale Epipoli a partire dalle ore 8,30.

La spesa farmaceutica, territoriale ed ospedaliera sembra destinata a sforare il tetto previsto dal Ministero della Salute. La Regione Sicilia, con il decreto assessoriale 569 del 2013, pur ottenendo riduzioni considerevoli sulla spesa farmaceutica territoriale, -12,3% rispetto al 2013, ha come altre regioni in piano di rientro superato il tetto della spesa ospedaliera.

“Da tutti gli attori sanitari, specialisti territoriali ed ospedalieri compresi, sono necessarie informazioni chiare e condivise sulle terapia da attuare – dichiara il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta –  al fine di favorire il coordinamento di tutta la filiera del sistema sanitario per un sostegno al paziente nel corso dell’evoluzione della sua patologia, in modo da ottenere terapie adeguate e appropriate, gestione ottimale da parte del medico di famiglia, per un obiettivo comune, quale la piena aderenza alla terapia nel paziente cronico. La strategia vincente dovrà essere quella che porti il paziente, consapevole del suo nuovo ruolo di partner attivo rispetto alla propria cura, ad essere aiutato con azioni educative, attività di supporto e raccomandazioni permettendo un’aderenza ottimale anche in termini economici”.

Dopo il saluto del direttore generale Salvatore Brugaletta, relazioneranno il direttore sanitario Anselmo Madeddu, il referente Age.NAS responsabile Farmaceutica Paolo Francesco Maria Saccà, lo pneumologo Mario Schisano, il direttore della Medicina interna dell’ospedale Muscatello di Augusta Roberto Risicato, il direttore Farmacie convenzionate Emanuela Alfonso e il presidente provinciale SIMG Sergio Claudio. I lavori saranno moderati dal direttore del Distretto sanitario di Siracusa Antonio Micale.

Le altre tre sessioni si svolgeranno nelle sale conferenze degli ospedali di Augusta, Lentini e Noto rispettivamente il 31 gennaio, il 7 e il 21 febbraio 2015

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.