Corruzione e falsità in atti pubblici all’Ispettorato del Lavoro di Catania. Ecco i nomi delle persone coinvolte

Concorso in corruzione continuata, soppressione, falsità materiale e ideologica di atti pubblici. sono questi i reati di cui si sono macchiati, a vario titolo 9 persone facenti parte dell’Ispettorato del lavoro di Catania ed arrestati su della Procura distrettuale di Catania dai Finanzieri del Comando Provinciale di Catania.

Agli arresti domiciliari sono finiti: il Direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Catania, Domenico Tito AMICH (cl.1953), e la responsabile dell’Ufficio legale del medesimo Ispettorato, Maria Rosa TROVATO (cl.1958), nonché Marco Lucio FORZESE (cl.1963), già deputato regionale nell’ultima legislatura siciliana e candidato – non eletto- alle regionali del 2017, e Antonino NICOTRA (cl.1959), già consigliere nel Comune di Catania.

Sono stati interdetti dalla propria attività professionale o imprenditoriale: Francesco LUCA (cl.1956), attuale direttore sanitario dell’ASP di Catania, sospeso per 12 mesi dall’esercizio del pubblico servizio per fatti concernenti sia l’attuale funzione che il suo ruolo di rappresentante legale, dal 2009 al 2015, dell’E.N.A.I.P. (Ente Acli Istruzione Professionale Associazione Agenzie Formative della Sicilia Impresa Sociale – EN.A.I.P. AS.A.FORM Sicilia Impresa Sociale, esercente l’attività di corsi di formazione e di aggiornamento professionale); – Ignazio MAUGERI (cl.1987), attuale rappresentante legale del succitato E.N.A.I.P., destinatario del divieto di esercitare attività d’impresa o assumere uffici direttivi in persone giuridiche; – Giovanni PATTI (cl.1970), titolare dell’omonimo studio commerciale con sede a Giarre (CT), sospeso dall’esercizio della propria attività professionale; – Orazio EMMANUELE (cl.1964), rappresentante legale di società esercenti l’attività di stabilimenti balneari e di orto-colture vivaistiche, destinatario del divieto temporaneo di esercitare attività imprenditoriali; – Salvatore CALDERARO (cl.1981), gestore di una tabaccheria, anch’egli sospeso dall’esercizio di attività imprenditoriali.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: